Migliore bicicletta elettrica • Offerte, prezzi e consigli • 2018

1
181
Migliori biciclette elettriche

La bicicletta elettrica è un veicolo che si sta diffondendo davvero a macchia d’olio.

Molti sono i fattori che hanno portato le persone ad utilizzare sempre meno la macchina per lasciare il posto ad un metodo di spostamento più ecologico ed economico.

Articoli, video e programmi in cui si parla, con dati alla mano, di come stiamo rovinando l’intero pianeta con traffico, smog e fumo. Ecco che la bicicletta diventa così il veicolo migliore per salvaguardare il pianeta.

Non solo questo però il motivo. Infatti, soprattutto nelle grandi città, molto spesso ci si trova imbottigliati in un grande traffico, per poi avere anche difficoltà nel trovare parcheggio. Per non parlare poi del costo sempre più alto del carburante.

La bicicletta, invece, ti permette una circolazione più libera e meno vincolata. Certo che, per le lunghe distanze, forse non è il massimo ma la versione elettrica è di certo un compromesso ottimo.

Funzionalità, efficienza, velocità, meno stress per parcheggiare e poi fa bene all’ambiente ed alla propria salute.

Prova a pensare di andare a lavoro con l’aria che ti sfiora il viso e con la possibilità di ammirare anche quello che ti sta attorno con un’altra prospettiva. Tutto ciò non ha eguali.

Se ti sei convinto che la bicicletta elettrica è quello che fa per te sei capito nel posto giusto.

Noi di La scelta migliore abbiamo analizzato a lungo l’argomento e abbiamo stilato dei parametri che ti aiuteranno nella tua scelta finale, affinché tu possa fare l’acquisto perfetto per le tue esigenze.

Migliore bicicletta elettrica: le sue caratteristiche

Prima di procedere con il vivo del discorso, addentrandosi sulle caratteristiche tecniche da considerare, bisogna fare alcune importanti considerazioni.

Devi infatti sapere che la bicicletta elettrica è un veicolo vero e proprio e per questo motivo è soggetta a delle norme ben precise.

Una bicicletta elettrica può avere una velocità massima di 25km/h. Dopo questa soglia infatti scatta una sanzione stradale.

Quando la bicicletta elettrica supera la velocità di 25km/h si parla allora di una e-bikes con caratteristiche che rientrano nella categoria di veicolo a motore. Modello quindi che si differenzia per molte cose dalla classica bicicletta elettrica a pedalata assistita.

Come hai appena letto, la bicicletta elettrica è una bici definita anche a pedalata assistita.

Infatti questo tipo di bicicletta necessita di un movimento dei pedali affinché il motore eserciti la sua azione.

A tal proposito ti possiamo dire che esistono due tipologie di controllo della pedalata assistita:

  • in base ad un sensore di cadenza della pedalata
  • in base alla forza esercitata sul pedale

Non esiste in sé una tipologia migliore o peggiore. Infatti la scelta deve ricadere sulla tecnologia che meglio risponde alle tue esigenze.

Ora passiamo ad analizzare passo per passo tutte le caratteristiche di una bicicletta a pedalata assistita così che tu possa capire qual è il modello che fa per te.

 

Migliore bicicletta elettrica: il suo motore

Cominciamo il nostro viaggio nel mondo delle biciclette a pedalata assistita partendo dall’elemento più importante, ovvero il motore.

Come avrai già capito, essendoci un limite di velocità da rispettare, vi sarà anche un limite di potenza massima.

Infatti una bicicletta, per essere considerata a pedalata assistita, deve avere un motore con una potenza massima pari a 250W.

Inoltre il motore di tali bicilette sono studiati e programmati appositamente per attivarsi con la presenza di un input dato dai pedali e per arrestarsi una volta arrivati ai 25km/h.

Quindi, in pratica, se non muovi i pedali il motore non parte e pedalando più forte non superi comunque quella velocità massima.

Parlando di motore bisogna fare un appunto importante anche per quanto riguarda la sua posizione.

Infatti potrai trovare il motore in tre posizioni diverse:

  • posizione anteriore. È sicuramente di più facile collocazione in quanto non si trova in concomitanza di pedali e catena ma ha anche dei contro. Infatti essendo nella ruota anteriore porta ad una minore stabilità della bicicletta. Quindi se sai di dover percorrere tragitti sterrati e ripidi forse non è l’ideale.
  • posizione centrale. Sicuramente la posizione migliore in assoluto in quanto non ha nessuna interferenza con ruote, catene e stabilità della bicicletta. L’unico contro è dato dal fatto che ha un costo maggiore in quanto deve essere inserito sul telaio e quindi richiede un lavoro di costruzione maggiore.
  • posizione posteriore. Non ha nessuna incidenza sulla stabilità della bicicletta ma devi tenere presente che, data la sua posizione, nel caso in cui dovresti andare a cambiare la ruota posteriore potresti avere qualche difficoltà.

Noi di La scelta migliore ti consigliamo ovviamente la posizione centrale, ma devi anche valutare altri aspetti, come ad esempio la tua manualità e i tragitti che devi percorrere.

 

Migliore bicicletta elettrica: la sua batteria

Passiamo ora ad un altro elemento fondamentale per la bicicletta a pedalata assistita: la batteria.

La batteria infatti andrà ad incidere fortemente sull’utilizzo futuro della bici.

Prima di procedere con l’acquisto devi assicurarti che sia una batteria con ottime prestazioni ed una buona efficienza.

Devi valutare prima di tutto la sua autonomia e la sua capacità.

Per la capacità ci vengono in aiuto le schede tecniche di ogni modello in cui viene espressa con un numero seguito dall’abbreviazione Wh.

In media ti possiamo dire che una batteria:

  • sotto i 360Wh è a bassa capacità
  • sopra i 450Wh è ad alta capacità

Per quanto riguarda l’autonomia invece il discorso è più complesso perché varia a seconda della velocità e dell’uso che si fa della bicicletta elettrica.

In genere potrai trovare in commercio le seguenti autonomie:

  • bassa: sotto i 50 km
  • media: tra i 50 e gli 80 km
  • alta: uguale o superiore agli 80 km

Tieni presente poi che man mano che passa il tempo l’autonomia tende a diminuire. A grandi linee una batteria ha una vita di circa 2-3 anni prima di dover essere cambiata.

Ultima cosa da considerare poi è la posizione della batteria che può essere:

  • sul portapacchi
  • sul telaio

Ovvio che sul telaio è decisamente più comoda e ti garantisce anche di avere il portapacchi libero in caso di necessità.

 

Migliore bicicletta elettrica: l’assistenza alla pedalata

Come ti abbiamo già detto la bicicletta elettrica viene più precisamente chiamata con il termine a pedalata assistita.

È quindi ovvio che prima del suo acquisto bisogna valutare attentamente anche l’aspetto dell’assistenza vera e propria alla pedalata.

Ti abbiamo già in parte svelato che esistono due tipologie di assistenza alla pedalata ma è arrivato ora il momento di conoscerle ed approfondirle un po’ meglio.

L’assistenza alla pedalata funziona tramite dei specifici sensori. Proprio quest’ultimi dividono questa caratteristica in due tipologie ben divise:

  • sensore di sforzo. In questo caso si parla di un sensore che percepisce nell’immediato la forza e la pressione che la persona esercita sul pedale. Questa tipologia ti garantisce un avviamento della pedalata assistita immediato e puoi gestire la velocità e l’aiuto del motore tramite la forza che tu eserciti sui pedali. In pratica la pedalata assistita in questo caso varia in base allo sforzo che impieghi. Perfetto se vuoi una bicicletta elettrica che ti permetta di fare anche un leggero sforzo fisico.
  • sensore di pedalata. Questa tipologia invece si differenzia dal fatto che, per avviare il motore, è necessario effettuare un movimento con i pedali. Cosa significa questo? In pratica il primo giro di pedali sarà completamente a tuo carico. Successivamente però il motore si avvia e potrai quindi sfruttarlo al meglio. Con questo sensore infatti lo sforzo fisico durante la corsa è praticamente nullo. A parte ovviamente la partenza dopo una fermata.

Come potrai ben immaginare la scelta varia in base alle tue esigenze e preferenze.

Devi quindi valutare se desideri sfrecciare con la tua bici senza nessun sforzo o se invece vuoi sfruttare la bicicletta per fare anche un po’ di sano movimento.

 

Migliore bicicletta elettrica: la sua struttura

Inutile dire che quando si parla di bicicletta bisogna anche osservare con attenzione la sua struttura.

Telaio, freni, sella, peso, ruote sono tutti elementi che hanno la loro precisa importanza nell’insieme della bicicletta elettrica.

Cominciamo con ordine.

  • Peso. Prima di tutto devi valutare il peso della bicicletta a pedalata assistita in quanto andrà ad incidere anche nel suo utilizzo. Una bicicletta pesante sarà più difficile da maneggiare e spostare manualmente. Devi tenere conto che a livello di peso una bicicletta elettrica è sicuramente più pesante rispetto ad una bicicletta normale. In media puoi trovare biciclette che vanno da un peso minimo di 20kg per arrivare ad un peso anche di 30kg.
  • Robustezza. Un telaio di una bicicletta a pedalata assistita deve supportare il peso del motore, della batteria e della bicicletta stessa. Ecco quindi che un telaio perfetto deve essere perfettamente robusto, pur mantenendo una leggerezza di base. Perfetto sicuramente quello in alluminio.
  • Taglia e forma. La taglia ovviamente varia in base alla tua altezza. Per quanto riguarda la forma invece ti possiamo dire che potrai trovare la city bike (perfetta per la città e per spostamenti quotidiani), bicicletta pieghevole (da poco presente anche nel settore elettrico) e le mountain bike elettriche (ancora poco diffuse ma con già un discreto successo). In questo caso il modello migliore è quello che risponde al meglio alle tue esigenze.
  • Freni. Il discorso qui potrebbe durare davvero moltissimo ma ti possiamo dire che per quanto riguarda le biciclette a pedalata assistita potrai trovare tre tipologie di freni: freni a tamburo (i più datati e sempre molto sicuri), freni a disco (sicuramente i migliori in assoluto per efficienza e durata), freni v-brake (una via di mezzo tra i due prima citati. Molto versatili ma con un’efficienza minore in alcuni casi specifici).
  • Ruote. Non si può parlare di biciclette e non nominare le sue ruote. In linea di massima la loro grandezza varia da 12” a 29”. Per darti un aiuto ti possiamo dire che una grandezza perfetta per un city bike è di 28”.

 

Migliore bicicletta elettrica: i suoi accessori

Per quanto riguarda gli accessori ti possiamo dire che molti sono acquistabili separatamente e il mercato è davvero ricco di molteplici modelli e tipologie.

Una bicicletta a pedalata assistita ha comunque sempre un computer di bordo in cui potrai vedere comodamente il livello della batteria e un regolatore della velocità. Il numero di livelli varia da modello a modello.

Per i modelli più avanzati potrai anche trovare compreso un comodo contachilometri ed un calcolatore della velocità così da avere la situazione sempre sotto controllo.

 

Migliore bicicletta elettrica: il progetto Jobike

Inerente all’argomento bicicletta ti vogliamo anche segnalare il progetto Jobike.

Jobike è un sito internet in cui trovare moltissimi articoli e consigli sull’utilizzo e l’acquisto di una bicicletta elettrica e non.

Un sito che raccoglie moltissimi itinerari ed esperienze di vita vissute dai vari utenti proprio sulla loro sella.

Molti poi gli altri contenuti che potrai trovare.

Ad esempio:

  • un mercatino virtuale in cui vendere e comprare pezzi di ricambio e biciclette
  • un forum interattivo in cui potrai chiedere e dare consigli comodamente da casa
  • un’enciclopedia in cui trovare informazioni importanti
  • una sezione dedicata ai vari test tecnici su vari modelli di biciclette
  • schede tecniche di vari modelli

Insomma un progetto nel mondo delle biciclette davvero di successo e che merita di essere scoperto.

 

Migliore bicicletta elettrica: i modelli scelti da noi

È arrivato finalmente il momento di scoprire i modelli migliori di bicicletta a pedalata assistita presenti nel mercato.

Non è stato facile scegliere dei modelli che potessero rispondere alle esigenze di tutti ma alla fine abbiamo raggiunto il nostro obiettivo.

Abbiamo selezionato per te tre modelli divisi per fascia di prezzo così che tu possa avere un quadro generale del mercato delle biciclette elettriche.

 

Bicicletta elettrica Fiido D2: semplicemente unica

Bici elettrica Fiido D2

Perché definisco questa bici unica?

Te lo spiego nella recensione della Fiido D2 che ti consiglio di leggere per valutare tutte le caratteristiche di questa bici elettrica.

In sintesi posso dirti che siamo di fronte ad una bici elettrica da appena 399 euro nel momento in cui si scrive.

Certo è una bici piccolina, ma questo non incide minimamente sul suo utilizzo. Ti basti pensare che l’abbiamo testata anche ad Ischia (isola piena di terreni scoscesi, posti sia di mare che di montagna con condizioni, quindi, non proprio ideali) e il risultato non è stato affatto deludente.

Questa bicicletta è in lega d’alluminio con pneumatici da 16 pollici più spessi rispetto a quelli di una bici classica, regolabile in tutti i suoi aspetti (altezza del sellino, del manubrio e gestibile come meglio si crede).

Il motore è da 250W, capace di raggiungere i 25 km/h e di affrontare anche salite con pendenza di 25 gradi.

La batteria integrata ha una capacità di 7.8Ah e, con una ricarica completa che richiede circa 5 ore, assicura un’autonomia fino a 60 km (a seconda della modalità utilizzata). Si ha, infatti, la possibilità di usarla in modalità bici classica, assistita o elettrica pura (con l’acceleratore come una sorta di motorino elettrico).

Immagino che, in città interamente pianeggianti, debba essere veramente l’affare della vita per il prezzo cui viene venduta.

Gli aspetti negativi? Veramente pochi in realtà, ma delle ruote più importanti avrebbero assicurato una maggior potenza ed una migliore ammortizzazione su terreni irregolari. Allo stesso tempo, però, le ruote sono la sua forza in quanto la Fiido D2 può essere piegata ed occupare, così, pochissimo spazio per il trasporto in treno o auto.

Dopo il successo avuto con la Fiido D1, dunque, Gearbest sta avendo grandissimi risultati anche con questo modello che è veramente bello.

Tant’è vero che, a seguito dei nostri test, ne abbiamo comprata una investendo, questa volta sì, di tasca nostra.

Puoi comprare la Fiido D2 su Gearbest ad un prezzo addirittura inferiore ai 400 euro.

 

Migliore bicicletta elettrica a prezzo alto: NCM Milano

Bici elettrica NCM MilanoLa Milano è un’ottima bicicletta elettrica della famosa casa produttrice tedesca NCM.

NCM è nel settore sinonimo di qualità ed attenzione al dettaglio e questa bicicletta a pedalata assistita ne è un esempio.

Ha un motore pari a 250w, con una velocità massima di 25km/h.

Il punto di forza di questa bicicletta elettrica è data dalla grande autonomia della batteria. Pensa che in modalità Eco può resistere fino a 120km. La batteria è poi munita di una comoda porta USB per ricaricare dispositivi esterni durante il tragitto.

Costruita in alluminio ti garantisce resistenza e leggerezza allo stesso tempo. Infatti ha un peso complessivo di soli 27kg.

Il cambio è di tipo Shimano e ti consente di cambiare fino a 7 velocità. Una grande versatilità ed adattamento quindi per questa NCM Milano.

Il costo è di 1.088 euro ed è un prezzo che corrisponde realmente alla sua alta qualità.

 

Migliore bicicletta elettrica a miglior rapporto qualità-prezzo: Malaguti Ecobici

Bici elettrica Malaguti EcobiciSe desideri avere una bicicletta a pedalata assistita ottima ma senza spendere un occhio della testa la Malaguti Ecobici è quella che stai cercando.

Ha un motore con potenza di 250w ed è posizionato sulla ruota posteriore.

La batteria estraibile ha un’autonomia di circa 35 km e ha un tempo di ricarica stimato attorno alle 5-6 ore.

Il telaio è completamente in alluminio e ti assicura stabilità per un peso complessivo di circa 30 kg.

Perfettamente in linea con le norme previste dalla legge ha un cambio Shimano con 6 marce intercambiabili.

Ottima per un uso assiduo e spostamenti anche medio-lunghi. Munita già anche di comodo cestino anteriore.

Il costo è di 872 euro.

 

Migliore bicicletta elettrica a basso costo:  VidaXL 90814

Bici elettrica VidaXL 90814Ecco infine una bicicletta a pedalata assistita con prestazione molto buono ad un costo decisamente basso: la bici elettrica VidaXL 90814.

Una bicicletta che ti garantisce un’autonomia di circa 50 km grazie alla sua batteria posta sul telaio sotto la sella.

Struttura robusta in acciaio con ruote e volante in lega di alluminio. Questa composizione di materiali fa si che sia una bicicletta elettrica particolarmente leggera.

Il suo punto di forza sta nel fatto che è una bicicletta facilmente pieghevole dandoti così la possibilità di riporla in maniera molto più semplice.

Il motore ha una potenza di 250w e quindi nonostante il prezzo sia decisamente inferiore alle precedenti non ha molto da invidiare a livello di prestazioni.

Ha un costo di 469 euro e non è munita di cestino anteriore.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here