Miglior centrifuga: consigli e classifica – Guida 2019

1
382
Miglior centrifuga

La dieta e la salute sono sempre molto importanti. Specialmente negli ultimi anni in cui la consapevolezza dell’importanza di quello che introduciamo nel nostro corpo è sempre più grande.

Ecco quindi che frullati, centrifugati e succhi entrano a far parte sempre maggiormente della nostra quotidianità. Infatti queste sono tutte bibite completamente naturali che hanno al loro interno il meglio della frutta e della verdura e che fanno quindi davvero molto bene al nostro corpo ed organismo.

Nei vari locali e bar si vedono ormai inseriti in maniera sempre più assidua varie tipologie di centrifugati e sono anche sempre di più richiesti dalla clientela. Ma, se volessimo riprodurre nella nostra cucina quelle bibite gustose e sane, come potremmo fare? Se sei arrivato a leggere questo articolo sicuramente già conoscerai la risposta, ovvero è necessaria una centrifuga.

Se la tua idea è quella di procedere con l’acquisto di una centrifuga sei capitato nel posto giusto in quanto il nostro intento è proprio quello di farti conoscere i migliori modelli in commercio.

Prima però di illustrarti i vari modelli di centrifuga, vogliamo darti qualche informazione generale in modo che il tuo acquisto sia il più consapevole ed azzeccato in assoluto.

Partiamo quindi alla scoperta del mondo delle centrifughe.

 

Le centrifughe: cosa sono?

Partiamo con il capire bene cosa sono le centrifughe. Nella vostra testa molto probabilmente avete l’immagine della loro forma ma siete ben consapevoli di quale sia il loro funzionamento?

La centrifuga è un elettrodomestico molto utile ed intelligente che sfrutta la grande velocità per estrarre tutto il succo racchiuso all’interno di un frutto o di un vegetale.

Come è ben comprensibile anche dal suo nome questo apparecchio sfrutta la forza centrifuga, ovvero al suo interno il frutto o la verdura inserita viene sminuzzata e la sua polpa e la sua buccia vengono separate grazie alla grande velocità. Da una parte quindi ci troveremo tutto il succo dell’alimento inserito mentre dall’altra parte ci troveremo la polpa che può essere gettata od anche riutilizzata in qualche altro modo.

Come è possibile questo?

 

Come funziona la centrifuga

Abbiamo già detto che la magia arriva dalla forza centrifuga che però da sola non basta ad estrarre il succo, esaminiamo quindi nello specifico cosa davvero avviene all’intero della centrifuga.

Quando la centrifuga viene accesa la vaschetta che essa contiene comincia a girare. Tra la vaschetta ed il tubo in cui abbiamo inserito il frutto o la verdura vi è una specie di grattugia che girando sminuzza l’alimento. I vari pezzetti di alimento scendono cosi nella vaschetta che gira ad altissima velocità e grazie a questa forza centrifuga creatasi fa letteralmente schizzare il succo contenuto nei pezzetti. La vaschetta ha le pareti costituite da una griglia speciale che permette al succo di passare ma ferma invece la polpa e la buccia. Ecco quindi come è possibile la divisione perfetta tra il succo ed il resto dell’alimento.

Bene ora che sappiamo molto meglio cos’è e come funziona una centrifuga possiamo passare con il esaminare le sue caratteristiche tecniche specifiche.

 

Le migliori centrifughe: le loro caratteristiche

Prima di procedere con l’elencarvi le varie caratteristiche da tenere in considerazione prima dell’acquisto vogliamo prima farvi una premessa importante.

In commercio potrete trovare due diverse tipologie di centrifughe:

  • la centrifuga inserita in un robot accessoriato
  • la centrifuga a sé stante

E’ importante comprendere il fatto che la seconda centrifuga essendo specifica per quella funzione è decisamente più potente ed efficace. D’altro canto se si hanno notevoli problemi di spazio e si vuole optare per un solo elettrodomestico multi funzione può andar bene anche la prima tipologia, purché sia di alta qualità.

Fatta questa importante distinzione passiamo ora con le caratteristiche vere e proprie.

 

Centrifuga: la sua potenza

Visto l’importante funzione che dovrà ad andare a fare è importane accertarsi che la centrifuga abbia una potenza sufficiente per non rischiare di avere per le mani un apparecchio che svolge la sua funzione non in modo ottimale sprecando cosi non solo denaro ma anche cibo.

La potenza quando si parla di elettrodomestici come la centrifuga possiamo valutarla in base ai giri al minuto che essa permette. In commercio potrai trovare centrifughe che vanno dai 6000 ai 18000 giri al minuto. Come potrai ben immaginare più ci si avvicina alla soglia dei 18000 giri al minuti e maggiore è la potenza e quindi la qualità del centrifugato finale.

Un’altra nota che vi potremo dare è quella di controllare anche che la velocità e quindi i giri al minuto siano regolabili. Certo non è una caratteristica davvero essenziale ma poter adattare la velocità al tipo di alimento è sicuramente una funzione in più che vi potrà aiutare ed in alcuni casi fare anche la differenza.

 

La centrifuga: il tubo di caricamento

Una caratteristica molto importante è il tubo di caricamento in cui andrete a mettere gli alimenti da centrifugare.

Dovete tenere presente che alcuni frutti e alcuni tipi di verdura non sono facilissimi da tagliare quindi poter mettere all’interno dei pezzi anche un po’ più grandi può essere molto d’aiuto.

Inoltre, se il tubo è troppo stretto, non farà scivolare in maniera efficace gli alimenti all’interno della vaschetta in cui avviene la forza centrifuga. Valutate quindi attentamente questo aspetto e controllate che sia sufficientemente ampio per un utilizzo migliore dopo l’acquisto.

 

La centrifuga: i suoi materiali

In commercio potete trovare diverse tipologie di centrifughe: centrifughe in plastica, centrifughe in acciaio, centrifughe in alluminio e molto altro.

Dovete tenere presenti innanzitutto l’utilizzo di cui andrete a farne. Se la vostra intenzione è quella di utilizzarla molto spesso dovete optare per una centrifuga molto solida e robusta esternamente. Ma questo non è l’unico aspetto perché la centrifuga è costituita da diversi pezzi.

Controllate quindi ogni pezzo per non avere poi brutte sorprese.

La vaschetta nella quale è inserito il filtro deve avere una griglia a maglie molto strette per non permettere alla polpa di passare ed entrare nel centrifugato. Inoltre controllate che sia in metallo. Sono quindi da scartare le centrifughe che hanno una vaschetta in plastica se desiderate avere un elettrodomestico di qualità e che non vi dia eventuali problemi in futuro.

 

La centrifuga: la sua pulizia

La pulizia della centrifuga merita davvero un bel po’ di attenzione. Essendo a stretto contatto con gli alimenti è bene che sia pulita molto attentamente dopo ogni suo utilizzo. Lasciare qualche pezzetto al suo interno per una cattiva pulizia porterebbe a germi e batteri che oltre a dare un cattivo gusto ai successivi centrifugati sono anche dannosi per la salute.

Per la sua struttura non è cosi semplice pulirla, infatti il filtro, la griglia, la grattugia, il tubo dal quale esce il succo e la vaschetta dove finisce la buccia sono posti non cosi semplici da pulire. Ecco quindi che osservare attentamente la centrifuga prima di acquistarla è molto importante per non trovarsi poi con uno strumento davvero più complicato di quello che già è da pulire.

La prima cosa da valutare è innanzitutto che sia perfettamente smontabile in ogni sua parte e poi anche assemblabile in maniera intuitiva e veloce. La possibilità di smontarla in vari pezzi farà si che la pulizia sia molto più semplice da eseguire e quindi anche più approfondita. Inoltre se c’è la possibilità di inserire i pezzi in lavastoviglie ancora meglio. Infatti oltre a dare meno lavoro a voi la pulizia sarà ancora più efficace in quanto con la lavastoviglie è possibile una pulizia con una temperatura molto più alta rispetto il lavaggio manuale.

 

La centrifuga: la sua capacità di estrazione

Un’altra importante caratteristica è la capacità in litri di estrazione del succo. Questa caratteristica è molto soggettiva in quanto dovete valutare al meglio quali sono le vostra necessità e quindi qualche centrifuga risponde a queste. In commercio potete trovare centrifughe che producono dai 500 ml ai 2 litri di succo per volta. Come detto prima in merito a questa caratteristica in realtà non c’è una centrifuga migliore o peggiore ma la centrifuga perfetta è quella che risponde alle vostre esigenze.

 

La centrifuga e la sua praticità

La centrifuga più è pratica meglio è. Per praticità non bisogna considerare solo la facilità di pulizia a cui abbiamo dedicato un paragrafo prima ma bisogna considerare anche altri elementi.

Ad esempio può essere molto utile la presenza di un beccuccio anti goccia che permette non solo di non far fuoriuscire succo durante la preparazione ma permette anche di versare il succo direttamente dalla centrifuga al bicchiere.

Altro elemento utile è il coperchio trasparente che permette una visuale completa durante tutta la lavorazione e quindi un controllo maggiore.

Se ancora non vi bastano le varie comodità che favoriscono l’utilizzo della centrifuga allora sarete contenti di sapere che ancora non sono finite.

Infatti controllare che vi siano piedini antiscivolo e ventose è una cosa molto saggia. Di certo non sono essenziali per la vera funzione della centrifuga ma permettono all’apparecchio di rimane ben salda.

 

La migliore centrifuga: i modelli scelti per voi

Eccoci finalmente al momento cruciale, ovvero alla presentazione dei modelli migliori nel mercato scelti appositamente per voi. Abbiamo deciso di inserire tre fasce di prezzo in modo che possiate valutare attentamente qualità e costo in base alle vostra necessità.

 

La miglior centrifuga a prezzo elevato:  Philips HR1871/70 Avance Collection

Centrifuga Philips HR1871-70 Avance CollectionSicuramente la migliore nel mercato vista le sue alte prestazioni. Ha una potenza di 1000 watt con la possibilità di scegliere due diverse velocità in base alla consistenza degli alimenti che andrete a centrifugare.

L’aspetto importante è che ha un tubo di inserimento dei cibi largo ben 8 cm e questo è davvero un dato da non sottovalutare. Si adatta perfettamente ad una famiglia numerosa in quanto è capace di creare ben 2,5 litri si centrifugato per volta. Per quanto riguarda la pulizia è il top in quanto è costruita seguendo il Quickclean, ovvero un insieme di parametri che la rendono estremamente veloce da pulire. Infatti ha un setaccio liscio, le superficie interne sono molto scivolose cosi che tutto venga via in una passata e ha la funzione prelavaggio con la quale inserendo dell’acqua all’interno si può già dare una bella pulita azionando la centrifuga. Inoltre è tutto staccabile e lavabile in lavastoviglie. Anche a livello di praticità è il massimo: munita di piedini antiscivolo, beccuccio anti goccia e coperchio trasparente. Il costo è di 169,99 euro quindi elevato ma vista la sua grande qualità li merita tutti.

 

La migliore centrifuga a miglior rapporto qualità-prezzo: Severin ES 3566

Centrifuga Severin ES 3566Per chi non desidera una centrifuga a prestazioni elevate ma desidera comunque una centrifuga di buona qualità ecco la Severin ES 3566 che ha un costo decisamente più basso ma ha anche prestazioni medio alte.

Ha una potenza di 400 watt e una velocità regolabile che permette di arrivare anche a 18000 giri al minuto. La sua capacità è di 500 ml per volta quindi non fa grandi quantità di succo, questa è la sua unica pecca se cosi vogliamo definirla ma è un problema risolvibile.

Nota a suo favore invece è il coperchio separa schiuma che permette cosi di ottenere un succo perfetto.

Il tubo di inserimento dei cibi è largo 6 cm quindi più che soddisfacente. A livello di praticità vi possiamo dire che è munita di piedini antiscivolo, coperchio trasparente e tutti i suoi compenti sono lavabili in lavastoviglie.

Il costo è di 69,90 euro ed è davvero un ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

La migliore centrifuga a basso costo: Clatronic AE 3532

Centrifuga Clatronic 263612 AE 3532Infine ecco una centrifuga a buon mercato ma che comunque ha delle buone caratteristiche che possono soddisfare le esigenze di qualcuno che magari non andrà ad utilizzarla in maniera cosi assidua.

Ha infatti una potenza pari a 1000 watt con due velocità da poter scegliere.

Nonostante sia a buon mercato è perfetta anche per famiglie numerose visto che fa fino a 1,5 litri di succo per volta.

Il tubo d’inserimento dei cibi è largo 7,5 cm quindi più che ottimale. La sua piccola pecca è un po’ la pulizia che nonostante sia possibile lavare i vari pezzi in lavastoviglie necessita di pazienza quando si tratta di eliminare i residui di cibo in quanto si incastrano sul coperchio, sulla vaschetta e sul setaccio.

Insomma ha i suoi pro ed i suoi contro ma per il suo prezzo è davvero più che valida e se non la dovete utilizzare moltissimo è più che perfetta.

Il costo è di 59 euro.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here