Migliori coltelli da cucina professionali • Prezzi, consigli ed offerte • 2019

0
36
Coltelli da cucina migliori
Guida ai coltelli da cucina migliori in commercio

C’è poco da fare: i coltelli da cucina fanno davvero la differenza.

Si può avere anche un’ottima tecnica ed una grande conoscenza di base, ma se il coltello che si ha in mano non taglia non si possono fare miracoli.

Spesso si crede che un coltello valga l’altro e che non importi poi molto il taglio che si andrà a fare su determinati alimenti.

In realtà sono proprio da quei piccoli dettagli che si crea la grande differenza tra una persona che cucina ed una persona che ci prova.

Il coltello da chef è un vero e proprio attrezzo che non può mancare in nessuna cucina, professionale o meno che sia.

Se con una nostra guida abbiamo già analizzato le migliori batterie di pentole in commercio, perché d’altronde anche lì c’è tutto un mondo da scoprire, ora è arrivato il momento di capire come scegliere il migliore coltello da cucina in assoluto.

Siediti comodo e tieniti pronto.

Coltelli da cucina migliori: le caratteristiche

Il mondo della cucina è davvero vastissimo e negli ultimi anni sta attirando sempre più attenzione e consensi.

Corsi, master class, programmi televisivi, siti internet, libri. Ormai la cucina c’è dappertutto e la voglia di mettersi ai fornelli è sempre più diffusa in tutto il mondo.

Partiamo con il dire che, per quanto riguarda i coltelli da chef, non esiste una regola precisa e netta.

Infatti, se di base vi sono alcune caratteristiche da considerare, poi c’è anche un’ampia componente che varia a seconda della persona che lo andrà ad utilizzare.

Infatti, potrebbe essere che tu ti trova bene con un’impugnatura curva, mentre il tuo caro amico desideri un coltello con impugnatura dritta.

Piccoli dettagli ma che fanno nettamente la differenza.

Ecco, quindi, che vogliamo darti delle conoscenze di base con cui destreggiarti tra i diversi modelli, ma tieni sempre presente anche le tue caratteristiche e le tue necessità.

Coltelli da cucina migliori: il peso

La prima cosa che si deve analizzare è sicuramente il peso del coltello.

Essendo uno strumento che si avrà spesso tra le mani è bene che non sia troppo pesante.

Inoltre, devi tenere presente che spesso necessiterai di precisione ed avere un coltello troppo pesante potrebbe darti dei notevoli problemi di manualità.

Ovviamente, però, deve esserci un perfetto equilibrio tra peso e qualità.

Infatti, un coltello troppo leggero potrebbe anche essere segno di una scarsa qualità del materiale utilizzato.

Parlando di peso, però, ci sembra giusto citare anche la dimensione effettiva del coltello.

Qui tutto è molto soggettivo perché ogni persona ha la sua preferenza.

Solitamente una lama che va dai 17 ai 20 cm è tra le scelte migliori perché si sposa con la maggior parte delle necessità.

Coltelli da cucina migliori: la lama

Non si può parlare di un coltello da chef e non approfondire le caratteristiche della sua lama.

Per quanto riguarda il materiale potrai trovare queste opzioni:

  • acciaio inox
  • ceramica
  • titanio

Le lame in acciaio inox sono sicuramente le più diffuse e le più economiche.

Si dividono a loro volta in due gruppi:

  • acciaio con più carbonio. Potremo definirla indistruttibile e molto precisa per un lasso di tempo lungo.
  • acciaio con meno carbonio. Sicuramente più leggera rispetto alla precedente ma devi tenere presente che necessita di qualche affilatura ogni tanto.

A dire il vero vi sono anche i coltelli da cucina con solo acciaio. Sono molto resistenti e si identificato con la dicitura “laminato“.

Le lame in ceramica, invece, ti regalano una grande precisione ed una grande leggerezza allo stesso tempo.

Tieni presente, però, che la ceramica ha una manutenzione un pò più delicata e potrebbe graffiarsi con più facilità rispetto agli altri materiali.

Infine, le lame in titanio che sono sicuramente le più professionali in assoluto.

Perfette in ogni dettaglio: leggere, taglienti, precise ed anche molto igieniche. Hanno, però, un costo sicuramente più elevato.

Coltelli da cucina migliori: il manico

Altro dettaglio importante è il manico del coltello.

Il manico, oltre a dover essere ergonomico e comodo da impugnare, deve essere anche resistente.

Il materiale con cui è composto può essere:

  • legno
  • plastica
  • materiale composito
  • acciaio inox

Il legno è sicuramente molto bello da vedere ed offre anche un’impugnatura molto comoda. Devi tenere presente, però, che dopo tanti lavaggi si può un pò rovinare e perdere anche un pò la verniciatura fatta.

La plastica, invece, è il materiale più utilizzato nei coltelli casalinghi non professionali. Per quanto abbia il pregio di essere leggera, ha invece il difetto di non garantire una presa salda e di far fare facilmente qualche scivolata di troppo.

Ecco, quindi, che il materiale composito ha i pregi dei due appena citati, ovvero del legno e della plastica, eliminandone i difetti. È quindi un valido compromesso.

Infine l’acciaio inox che è sicuramente l’opzione migliore in assoluto e costituisce, praticamente, tutti i manici dei coltelli professionali.

Coltelli da cucina migliori: la saldatura

Non possiamo ora non parlare della saldatura presente tra lama e manico.

Diciamo che, questo elemento, ti può dare un valido aiuto nel capire se il coltello che hai davanti è di qualità o meno.

La saldatura per essere di alta qualità e fatta davvero bene deve essere di acciaio. Inoltre non deve presentare collo o plastica.

Un piccolo dettaglio che ti può far capire se al saldatura è stata fatta a regola d’arte?

Controlla che il punto di saldatura abbia uno spessore un pochino più ampio rispetto alla lama ed al manico.

In caso di manici in legno o plastica opta per una saldatura fatta rispettivamente con viti e metallo.

Coltelli da cucina migliori: l’affilatura

Ovviamente non potevamo non darti qualche informazione utile anche sull’affilatura.

D’altronde un coltello non affilato non vale praticamente nulla.

Una lama ben affilata è sicuramente l’opzione migliore, ma tieni presente che è anche più pericolosa quindi fai sempre molta attenzione.

Tieni presente, poi, che è meglio preferire un coltello che abbia l’affilatura solo sul lato destro della lama. In questo modo potrai lavorare in modo più sicuro.

Ricordati, inoltre, che la lama con il passare del tempo tende a perdere la sua affilatura iniziale, ma con le giuste accortezze ed i giusti strumenti può tornare come nuova.

Coltelli da cucina migliori: le tipologie

Ora che hai qualche nozione generale sui diversi coltelli da chef, sei pronto per scoprire anche le diverse tipologie che puoi trovare in commercio.

D’altronde i modelli sono talmente tanti che può essere davvero difficile capire quale si sposa al meglio con le tue esigenze:

  • coltello giapponese. Ha una lama piuttosto larga ed ha una lunghezza che può arrivare anche a 25 cm. Ha un solo lato affilato e la punta è arrotondata. Sono perfetti per sfilettare ma si adattano anche ad altre operazioni. Bisogna dire, però, che anche qui esistono diverse tipologie a secondo dell’utilizzo finale;
  • coltello Santoku. Molto simile al precedente visto che la lama è affilata solo da un lato, ma la punta non è arrotondata in questo caso. La caratteristica principale è la presenza di una lama alveolata, ovvero con delle piccole fessure. Questo particolare lo rende perfetto per il taglio delle verdure;
  • coltello in ceramica. Indicato per tagliare la frutta, la carne ed il pesce. Quindi non si sposa molto bene con le operazioni come il disossare o trinciare;
  • coltelli master chef o professionali. Sono il top del settore e per questo hanno anche un costo piuttosto elevato;
  • coltelli da tavola. Perfetti per essere messi a tavole per i diversi commensali. Qui puoi trovare quello per il formaggio con le caratteristiche due punte, quello per il grana con la forma a goccia, quello per il burro con la punta bella rotonda e quello per il pane con la lama tutta seghettata;
  • coltello trinciante. Il più versatile in assoluto in quanto si adatta praticamente ad ogni operazione. Ha una lama che va dai 20 ai 30 cm. Perfetto sia per i più esperti che per i neofiti della cucina.

Come vedi, ogni operazione fatta in cucina ha il suo coltello specifico.

Coltelli da cucina migliori: i modelli scelti da noi

Eccoci ora al momento in cui andiamo a scoprire i migliori coltelli da cucina professionali.

Non è stato facile. I modelli sono davvero moltissimi ed anche tra i più diversi.

Abbiamo cercato di inserire modelli che possono soddisfare le tue esigenze mettendo il tutto diviso in fasce di prezzo.

Coltello da cucina professionale ad alto profilo: G2 : Global-Cook’s knife

G2 : Global-Cook's knife coltelli da cucina

Cominciamo con un modello davvero professionale ed eccellente.

Si tratta di un coltello giapponese con una lama di 20 cm ed un peso complessivo di 222 grammi. La lunghezza totale con il manico è di 33 cm.

La lama tranciata è fatta in acciaio temprato ed indurito per offrire una durabilità davvero altissima.

Il manico è anch’esso in acciaio ed è riempito di sabbia per donarti un bilanciamento perfetto in ogni suo utilizzo.

È un coltello da chef versatile e con un’ottima affilatura.

Il costo è di 130 euro circa. Un prezzo alto ma che dipende dalla sua alta qualità.

Coltello da cucina con ottimo rapporto qualità-prezzo: SHAN ZU Coltello da chef Damasco

SHAN ZU Coltelli da cucina Damasco

Ecco un altro coltello da chef davvero ottimo.

Si tratta di un modello sempre giapponese con lama in damasco per un taglio deciso, preciso e soprattutto per una durabilità nel tempo invidiabile.

L’acciaio che forma la lama ha anche una percentuale di carbonio ed il tutto è protetto da ben 66 strati. Insomma, dire che è davvero forte è poco.

Il manico è composto da fibre di vetro che regala resistenza ed allo stesso tempo anche grande comodità nell’impugnatura e nella manualità.

La lama, inoltre, è a doppio taglio per permette un uso perfetto sia ai destri che ai mancini.

È presente anche un disegno sulla lama così da adattarsi perfettamente anche al taglio di verdure.

Insomma alta qualità insieme a versatilità.

Il costo è di 89,99 euro.

Coltello da cucina economico migliore: Imarku professionale

Coltelli da cucina, imarku professionale

Se desideri avere un buon coltello da chef ma non vuoi neanche spendere un occhio della testa ecco che questo è quello che fa per te.

Un coltello con lama in acciaio inossidabile con una percentuale di carbonio all’interno.

La lama ha una lunghezza di 20 cm e si adatta a moltissimi tagli ed operazioni in cucina. Di certo, per le sue caratteristiche, è perfetto per il taglio delle verdura.

Ottima affilatura e bilanciamento del tutto.

Il manico ha un’impugnatura ergonomica studiata appositamente per non affaticare troppo la mano anche dopo parecchio tempo passato a tagliare.

La confezione include anche una scatolina per riporre il coltello in totale sicurezza.

Il costo è di 22,99 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here