Macchina da caffè: cosa tenere a mente per fare un buon acquisto

0
1
Come scegliere macchina caffe

Il caffè non è solo l’oro nero che permette di ricaricare le energie per affrontare la giornata o le ultime ore di lavoro, ma è la perfetta motivazione per un attimo di tranquillità.

Dire “prendiamoci un caffè” equivale, infatti, anche a concedersi un momento per fare quattro chiacchiere in compagnia o semplicemente fare una pausa di gusto. Ed ecco perché non si può sottovalutare l’acquisto di una buona macchina da caffè. Oggi sul mercato di certo la scelta non manca: piccole, medie, compatte, con o senza cappuccinatore integrato, con macina caffè elettrico incorporato, automatiche o semiautomatiche, con capsule o cialde.

Come si fa allora a scegliere la macchina da caffè migliore?

Quali aspetti considerare nell’acquisto

Partiamo innanzitutto dal primo aspetto da considerare: quale tipo di macchina da caffè si sta cercando? Si vuole una macchina con cialde, capsule o con caffè in polvere? Il costo varia, come cambia naturalmente anche il modello e la grandezza della macchina stessa.

Con la macchina da caffè in polvere, per esempio, è il consumatore a decidere la quantità di caffè da dover inserire, pressare e quale tipo di miscela voler gustare. Con le capsule o le cialde, invece, la dose è già pronta, basta solo riporle nell’apposito spazio e in pochi istanti il caffè sarà pronto.

È quindi la soluzione ideale per chi non voglia perdere tempo e voglia un vero caffè espresso! Poi, ovviamente, c’è anche la macchina da caffè a chicchi, cioè quella che permette di macinare i chicchi di caffè così da avere un caffè dall’aroma intenso e sempre fresco. 

Si dovranno poi considerare sia le dimensioni e il posto dove andrà collocata. Ovvero, alcuni modelli sono più ingombranti rispetto ad altri, per cui la scelta dipende fondamentalmente da quanto sia ampio lo spazio dove verrà posizionata e quindi quali dimensioni debba avere la macchina da caffè. Considerando, inoltre, che si dovrà lasciare lo spazio necessario per agganciare il portafiltro, se si tratta di una macchina con braccio per il caffè, e la tazza per il caffè o il cappuccino!

A livello di dimensioni la principale considerazione da fare riguarda il numero dei consumatori, cioè quante persone effettivamente prenderanno il caffè? Cosi eventualmente da prendere una macchina da caffè con portafiltro per due tazze o più. Neppure il peso andrà sottovalutato, specie quando la si dovrà pulire. 

Chi è amante del cappuccino dovrà anche tener conto che la macchina da caffè abbia il pannarello e il cappuccinatore, soprattutto in virtù delle dimensioni, come abbiamo appena specificato. In media infatti servirà uno spazio minimo per una tazza grande o eventualmente per una brocca.  

Quanto può costare una macchina da caffè

Infine, sicuramente l’ultimo aspetto che un acquirente terrà in considerazione al momento di comprare una macchina da caffè sarà il prezzo. Tendenzialmente le macchine da caffè a polvere o quelle a cialde hanno un costo inferiore rispetto a quelle automatiche e con capsule.

Ma, come per qualsiasi altro elettrodomestico, il prezzo varia a seconda anche delle funzionalità e degli accessori extra. Per esempio, una macchina da caffè con macinatura regolabile, display digitale e spegnimento automatico costerà sicuramente di più rispetto alla classica “moka”. Così come se dovessero essere incluse altre funzionalità come il ciclo di risciacquo, la funzione stand-by, la decalcificazione in automatico.

Per cui, il costo varierà in base al modello e alle varie funzionalità di ciascuna macchina da caffè. Pertanto, per scegliere quella giusta si dovrà tener conto delle proprie esigenze in primis e di conseguenza a quanto ammonti il budget che si è disposti a spendere per avere una macchina da caffè che eroghi caffè eccellenti come al bar!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here