Essiccatore per frutta ed alimenti migliore • Prezzi e consigli • 2020

1
365
Essiccatore per alimenti e frutta

L’ essiccatore sta diventando uno strumento sempre più in voga.

D’altronde, la consapevolezza di quanto sia importante mangiare sano ed equilibrato, sta portando le persone a conoscere nuove tecniche di cottura e di lavorazione degli alimenti.

Avere un essiccatore ti permetterà di poter variare la tua cucina con una grande attenzione alla conservazione del cibo ed al mantenimento dei suoi principi nutritivi.

Se l’argomento ti sembra difficile e un po’ sconosciuto non avere paura perché, noi di Lasceltamigliore, siamo proprio qui per aiutarti.

In questo articolo scopriremo il suo funzionamento e tutte le caratteristiche da tenere in considerazione prima di acquistarlo.

Tra l’altro, per restare sempre in tema di alimentazione sana, ecco che potremo anche consigliarti la lettura della nostra guida sui migliori estrattori di succo a freddo. La frutta e la verdura sono perfette per la nostra salute e saperle utilizzare al meglio è sicuramente un grande vantaggio.

Allaccia le cinture perché ora partiremo per il mondo dell’essiccatore.

A cosa serve un essiccatore per frutta ed alimenti?

Come avrai già intuito l’essiccatore è sicuramente uno strumento da aggiungere alla lista delle cose assolutamente da avere.

Devi sapere, infatti, che l’essiccazione è a tutti gli effetti un metodo di preparazione degli alimenti, potremo quasi definirlo un metodo di cottura.

L’essiccazione ha la particolarità di togliere il 95% dell’acqua presente all’interno di un alimento, ma senza modificarne troppo i principi nutritivi al suo interno.

Togliere questa grande quantità di acqua ti permette di bloccare il decomponimento e la formazione di eventuali microbi. Insomma una sorta di conservante del tutto naturale.

Puoi ben capire che, tutti questi piccoli dettagli, rendono l’essiccatore davvero uno strumento utilissimo.

Come scegliere l’essiccatore frutta ed alimenti migliore?

È una spesa iniziale senza ombra di dubbio, ma è una spesa che poi verrà attutita dal grande risparmio nell’evitare di acquistare molti cibi confezionati e nel buttare cibo scaduto.

Ora che hai compreso l’importanza di avere un essiccatore sei pronto per scoprire le diverse caratteristiche da valutare prima di procedere con l’acquisto.

Essiccatore migliore: le diverse tipologie

Prima di tutto dobbiamo cercare di presentarti in maniera più completa questo mondo forse ancora un po’ sconosciuto per te.

Devi sapere che in commercio vi sono diverse tipologie di essiccatori:

  • essiccatore classico, è la tipologia più diffusa e conosciuta. Si tratta di un essiccatore che utilizza una resistenza e dei flussi di aria calda verticali od orizzontali
  • essiccatore ibrido, più complesso nel suo funzionamento e non ancora molto diffuso. Utilizza due modalità: solare ed ad ombra
  • essiccatore ad infrarossi

Detto questo ci teniamo a precisare che noi in questo articolo affronteremo la tipologia di essiccatore classico.

Questa tipologia infatti è quella più diffusa e quella che meglio si sposa con le necessità generali casalinghe.

Le altre due tipologie sono sicuramente ottime ma hanno un costo molto elevato, senza tenere conto che non sono ancora così particolarmente diffuse nel mercato.

Essiccatore migliore: la sua struttura

Andiamo prima di tutto ad esaminare la struttura vera e propria dell’essiccatore.

Per quanto riguarda la forma ti possiamo dire che:

  • essiccatore classico con flusso verticale, ha una forma un po’ cilindrica
  • essiccatore classico con flusso orizzontale, ha una forma più rettangolare

Comunque sia la forma non cambia di certo la sua funzionalità. Ti facciamo notare questa differenza più che altro per un aspetto pratico di spazio nella tua cucina.

Tieni quindi presente che, in linea generale, un essiccatore con flusso orizzontale richiede maggiore spazio.

Passando invece all’interno ti possiamo dire che prima di tutto vi sarà ovviamente la resistenza dal quale viene generalo il calore, poi troverai la ventola che crea il flusso dell’aria ed infine i vari vassoi, sui quali potrai appoggiare gli alimenti da te scelti.

Il numero di vassoi varia da modello a modello.

In linea di massima vanno da un numero di 1 a 6 vassoi e, per quanto riguarda la tipologia a flusso d’aria verticale, possono anche essere tolti e messi a tuo piacere.

Essiccatore migliore: i suoi flussi d’aria

Visto che parleremo dell’essiccatore classico, dobbiamo anche affrontare il discorso flusso d’aria.

Come ti abbiamo accennato nel paragrafo precedente, questa tipologia, sfrutta una resistenza ed un flusso d’aria calda.

Questo flusso può essere:

  • verticale
  • orizzontale

Quando il flusso d’aria è verticale significa che proviene o dal fondo o dal coperchio.

In merito a questa tipologia ci sentiamo in dovere di consigliarti di optare sempre per un essiccatore che abbia l’aria verticale che proviene dal coperchio.

Se provenisse dal fondo, infatti, si creerebbe il rischio che, l’umidità dei diversi alimenti, salga verso l’alto portando così gli alimenti posti sul vassoio superiore a non essiccarsi in maniera perfetta.

Con l’aria che proviene dal coperchio questo piccolo inconveniente non esiste.

Tieni conto inoltre che i vari vassoi hanno una vicinanza con la fonte di calore decrescente, quindi gli alimenti posti vicino hanno un’essiccazione più veloce.

Parlando invece del flusso d’aria orizzontale ecco che invece la distribuzione del calore è pressoché perfetta.

L’aria è uniforme assicurandoti un’essiccazione in ugual misura per tutti gli alimenti inseriti.

È ovvio che noi ti consigliamo di gran lunga un essiccatore con flusso d’aria orizzontale.

Essiccatore migliore: la sua prestazione

Ora invece andremo ad esaminare un aspetto molto più specifico, ovvero la prestazione vera e propria dell’essiccatore.

Prima di tutto devi sapere che, l’essicazione, non è un metodo di cottura al 100% e quindi non sono previste temperature molto elevate.

Un essiccatore arriva, all’incirca, a raggiungere i 130°, e sono più che sufficienti.

Ti facciamo presente che, ad esempio, la maggior parte degli alimenti richiede una temperatura che va al massimo sui 65-70°.

Non si può parlare di prestazione senza fare un accenno alla potenza dello strumento.

La potenza espressa in watt ha un’importanza molto relativa in quanto la potenza è sempre commisurata anche alla grandezza dell’oggetto in questione.

Ovvio quindi che un essiccatore con 6 vassoi avrà per forza una potenza maggiore rispetto ad un essiccatore con solo 2 vassoi.

Essiccatore migliore: le sue funzioni

Strettamente collegato al paragrafo precedente ci sono poi le varie funzioni che un essiccatore può avere.

La temperatura è davvero importante per un’essicazione perfetta ed è quindi essenziale poterla regolare e controllare nel massimo dei modi.

Proprio in riferimento a questo particolare ti facciamo presente di optare sempre e comunque con un modello munito di termostato.

Il termostato può essere manuale o digitale.

Vi sono modelli molto più basici che hanno soglie di temperatura già prestabilite in diversi livelli.

Altri invece hanno un termostato molto più avanzato e completo con cui impostare in maniera più efficace la temperatura da te desiderata.

Ma quali sono le altre funzioni che puoi o devi avere?

  • Timer. Tenendo conto che il processo di essiccatura è davvero molto lungo (anche più di 12 ore) può essere utile avere la possibilità di poter impostare un orario in cui far spegnere, od accendere, l’apparecchio.
  • Programmi. Molto utili se non sei un grande esperto. Impostando un programma specifico per una determinato alimento ecco che temperatura e durata del processo è tutto in automatico.
  • Pannello di controllo. Di certo non è essenziale al 100% ma può aiutarti molto.
  • Rilevamento automatico. Nei modelli molto avanzati vi è anche la possibilità che, l’essiccatore, rilevi da solo la presenza di troppa umidità modificando così la temperatura al suo interno in maniera autonoma.

Sono funzioni molto utili e che vanno anche di pari passo il crescere del prezzo.

Se vuoi un essiccatore di alta qualità e con funzioni di alta gamma devi necessariamente spendere una cifra un po’ più alta.

Essiccatore migliore: i modelli scelti da noi

Ora sei decisamente più preparato in fatto di essiccatore e sei quindi pronto per affrontare il mercato con maggiore consapevolezza e conoscenza.

Ma tranquillo perché non ti abbandoniamo proprio ora.

Ecco per te alcuni dei migliori modelli presenti in commercio.

Gli abbiamo divisi per fasce di prezzo, così che tu possa avere un quadro completo e possa così scegliere, in totale sicurezza, quale sia quello che si sposa al meglio con le tue necessità.

Essicatori per frutta ed alimenti migliori da 300 a 150 euro

Cominciamo con i modelli di essicatori frutta di fascia alta e, quindi, anche con una qualità decisamente superiore.

Kwasyo Essiccatore per Alimenti

Il primo modello che ti presentiamo è sicuramente il top del settore.

Ha una potenza di 1000 watt, il che è già un dato più che dimostrativo della sua qualità.

Ha una struttura in acciaio inossidabile composta da uno sportello anteriore trasparente che lascia vedere con chiarezza l’interno.

L’interno è suddiviso in ben 10 ripiani che possono essere tolti e messi a piacimento.

Il funzionamento può essere tranquillamente personalizzato grazie ad una temperatura che va dai 30 °C ai 90 °C ed un timer che va dai 30 minuti alle 24 ore.

Ha un costo di circa 229 euro ed incluso ha anche un comodo ricettario per preparare frutta ed alimenti essicati di ogni genere.

Essiccatore Biosec Domus B5

Essiccatore Biosec Domus B5

Proseguiamo con un modello davvero ottimo.

Questo essiccatore ha un flusso d’aria orizzontale ed una potenza pari a 550 watt.

I materiali utilizzati per ogni suo componente è completamente privo di BFA ed è tutto certificato per il contatto alimentare.

Al suo interno ti offre molto spazio, il tutto suddiviso in 5 comodi ripiani per un totale di circa 3 kg di alimenti inseribili.

Possiede ben 7 programmi preimpostati tra cui scegliere ed un comodo termostato per impostare la temperatura in ben 5 livelli.

Nella confezione troverai anche un utile libretto con molti consigli per una perfetta essicazione di moltissimi alimenti.

Il prezzo è di 176 euro.

Essicatori frutta ed alimenti migliori da 150 a 50 euro

Proseguiamo con i modelli di essicatori frutta con un rapporto qualità-prezzo eccellente.

WMF KitchenMinis

Se desideri avere in casa un essiccatore per alimenti ottimo ma allo stesso tempo non spendere una cifra esorbitante ecco che questo è quello che fa per te.

Con il suo flusso d’aria orizzontare ed una potenza di 220 watt è sicuramente un valido braccio destro per le tue ricette a base di frutta od altri alimenti essiccati.

Molto ampio e diviso in ben 5 ripiani estraibili ed anche lavabili comodamente in lavastoviglie.

Anche il design è molto interessante grazie alla linea elegante ed allo sportello trasparente che ti consente di vedere lo stato dell’essiccazione.

Temperatura e tempo sono facilmente regolabili.

Il costo è di 108 euro circa.

Essiccatore BioChef Arizona Sol

Ora ti presentiamo un altro ottimo essiccatore che sicuramente non deluderà le tue aspettative.

Da notare subito il suo design con uno sportello anteriore trasparente che ti dà la possibilità di vedere anche tutto il procedimento di essicazione degli alimenti.

Un essiccatore con flusso d’aria orizzontale per una distribuzione del calore perfetta ed una totale mancanza di creazione di umidità al suo interno.

Questo perché, la composizione e la distribuzione interna, è stata attentamente studiata.

Molto spazioso in quanto ti permette di avere ben 6 vassoi. Tra l’altro i vassoi sono estraibili e lavabili anche in lavastoviglie.

Perfetto anche per fare lievitare il pane o fare gli yogurt.

Il prezzo è di 149 euro.

Essicatori di frutta ed alimenti migliori sotto i 50 euro 

Infine, ecco i modelli di essicatori frutta economici ma allo stesso tempo con caratteristiche più che buone.

Melchioni Family 118320000 Babele

Melchioni Family 118320000 Babele Essiccatore

Se cerchi un buon essiccatore e non vuoi spendere moltissimo ecco il modello che fa per te.

Nel suo piccolo esegue tutte le funzioni necessarie per un uso non molto assiduo.

Molto compatto, infatti ha un’altezza di soli 26 cm ed un diametro pari a 33 cm. Tuttavia è molto spazioso grazie ai suoi 5 vassoi estraibili.

Munito di termostato personalmente regolabile con una temperatura che va dai 35° per arrivare fino ai 70°.

Diciamo che nelle sue funzioni è molto basico ma è allo stesso tempo pratico e funzionale.

Il prezzo è di 43,90 euro.

SPICE TESEKO

Infine ecco un modello economico ma che può allo stesso tempo dare delle soddisfazioni se non hai pretese troppo alte.

In pratica, potrebbe essere il modello perfetto se già sai non andrai a fare un uso quotidiano dell’essicatore.

Ha 5 ripiani estraibili e lavabili anche in lavastoviglie così da rendere tutto ancora più rapido e semplice.

La temperatura è facilmente regolabile e va dai 35 °C ai 70 °C.

Studiato appositamente per fare tutto il procedimento di essicazione ma allo stesso tempo disperdere la minore quantità di vitamine e nutrienti.

Ha un costo di 36 euro circa.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here