Friggitrice ad aria (senza olio): migliore modello e funzionamento

0
108
Friggitrice ad aria (senza olio) migliore

Mangiare cibi fritti si sa, non è molto benefico per la nostra salute ed il nostro corpo, ma come si può rinunciare in maniera perenne ad un’ottima frittura croccante? Impossibile.

Con moderazione e quindi senza esagerare i cibi fritti possono essere inseriti nella nostra dieta.

Ci sono però dei piccoli stratagemmi che rendono la frittura molto più leggera. Uno di questi prende il nome di friggitrice ad aria.

La friggitrice ad aria sfrutta una diversa tecnologia dalle tipiche friggitrici in commercio e fa si che la frittura risulti gustosa e croccante senza l’utilizzo dell’olio. Sembra un’ utopia vero? Ed invece è la realtà.

Ecco quindi che questo accessorio diventa davvero molto utile per cucinare deliziose fritture senza fare troppo male al nostro organismo ed alla nostra forma.

Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione quando si procede all’acquisto di una friggitrice ad aria.

La friggitrice ad aria: come funziona

Prima di procedere con le caratteristiche vogliamo però un attimo approfondire la tecnologia di questa speciale macchina cosi da capirne meglio anche il funzionamento e di conseguenze poi anche le varie caratteristiche che andremo ad illustrare.

La friggitrice ad aria viene chiamata comunemente anche friggitrice senza olio in quanto permette la cottura dei cibi senza utilizzare appunto l’olio come nelle altre friggitrici classiche.

Questo è possibile grazie alla camera di cottura speciale, di cui è fornita, in cui i cibi si cucinano splendidamente con aria ad altissima temperatura. L’alimento in questione infatti viene interamente circondato da questa aria caldissima che rende alla fine un risultato di morbidezza all’interno e di croccantezza all’esterno.

L’effetto finale infatti è esattamente come quello di una classica frittura. Vi chiederete come sia possibile.

La croccantezza del cibo fritto non è dovuto all’olio in realtà ma è dovuto all’alta temperatura che esso raggiunge. Infatti quando si frigge l’olio funge da vettore del calore. La friggitrice ad aria sfrutta lo stesso principio dell’alta temperatura ma usa come vettore di calore l’aria.

Ecco quindi che si ha una frittura molto più salutare e leggera ma non per questo meno buona.

Ora che abbiamo compreso come funziona la friggitrice ad aria passiamo con il scoprirne le varie caratteristiche specifiche.

La migliore friggitrice ad aria: le caratteristiche

In commercio esistono davvero moltissimi modelli di friggitrice ad aria calda e saper riconoscere quando si ha davanti un modello di qualità diventa molto importante per non gettare al vento soldi inutilmente.

Vediamo quindi cosa bisogna osservare attentamente prima di procedere con l’acquisto.

Friggitrice ad aria: la sua capacità

Osservare con attenzione la capacità vi permetterà di acquistare una friggitrice ad aria perfetta per le vostre esigenze e questo è il punto principale da considerare.

Dovete quindi considerare quante persone siete in famiglia e quindi valutare la capacità adatta alle vostre necessità famigliari. Inoltre vi vogliamo dare anche un piccolo suggerimento in più. Se scegliete una friggitrice ad aria con una capacità elevata avrete la possibilità di poter cucinare insieme anche più alimenti diversi grazie a separatori o griglie. Questo vi potrà essere molto utile nella gestione della preparazione del pasto.

Quando parliamo di una friggitrice ad aria di grandi capacità intendiamo un valore che parte dai 3,2 l che equivalgono a 800 grammi di alimenti. Vi sono anche friggitrici ad aria che arrivano fino a 4 l, ovvero 1,7 kg di alimenti che riesce a cucinare insieme. Questa tipologia è perfetta per una famiglia molto numerosa.

Quando la capacità invece è di circa 2 l che equivalgono a 600 grammi di alimenti si parla invece di una friggitrice ad aria piccola. Valutate quindi attentamente questo aspetto per non trovarvi poi una macchina con una capacità inferiore a quello che vi serve.

Friggitrice ad aria: la struttura

Altro elemento importante è la struttura della friggitrice dalla quale poi deriva anche la sua facilità di utilizzo.

Dovete infatti considerare che la friggitrice ad aria ha un certo ingombro quindi dovete valutare dove posizionarla. Per capire ciò vi possiamo aiutare dicendovi che in commercio potete trovare friggitrici ad aria che si sviluppano sia in verticale che in orizzontale.

Le friggitrici che si sviluppano in verticale sono alte dai 30 – 40 cm, alcuni modelli anche un po’ di più.

Le friggitrici che invece si sviluppano in orizzontale ovviamente sono meno alte ma hanno un maggiore ingombro in larghezza.

Strettamente connesso all’ingombro vi è anche il caricamento. Infatti dovete considerare che per inserire e togliere gli alimenti dovete aprire la friggitrice e quindi necessitate di uno spazio idoneo. Dovete quindi valutare se a seconda delle vostre necessità è migliore una friggitrice ad aria che si apre e chiude tramite un cassetto o una friggitrice a libro, ovvero con un coperchio superiore che si apre e chiude.

Ovviamente il caricamento tramite cassetto richiede meno spazio e in linea di massima lo si trova in quasi tutte le friggitrici che si sviluppano verticalmente.

Friggitrice ad aria: la potenza

Ora che abbiamo visto le caratteristiche basiche per capire al meglio quale tipo di friggitrice ad aria risponda alle nostre esigenze dal punto di visto strutturale e di spazio passiamo a conoscere invece le caratteristiche più tecniche. Cominciano con la potenza che è sicuramente la principale da valutare.

La potenza delle friggitrici ad aria è ad alto assorbimento, infatti può arrivare anche ad oltre 2000 watt. A livello di potenza e di consumo assomiglia molto ai forni ad incasso statici. Il punto in cui si differenziano maggiormente è però la velocità di riscaldamento in cui in una friggitrice ad aria è decisamente più alta. Pensate che una buona friggitrice passa da 0° a 200° in due minuti, ovviamente però maggiore è la potenza maggiore è il consumo quindi valutate se preferite una macchina super veloce o se invece preferite meno velocità di riscaldamento e quindi un minor peso sulla bolletta.

Friggitrice ad aria: praticità d’uso

Altra nota importante è data dalla facilità di utilizzo, soprattutto se andrete ad usarla molto spesso.

Più la macchina è pratica e semplice da usare meno complicazioni avrete dopo. Questo punto è comunque molto soggettivo ma vi possiamo indicare alcuni piccoli dettagli che poi nel futuro quando andrete ad utilizzare la friggitrice nella vostra cucina faranno la differenza.

Ad esempio controllate che ci siano i piedini antiscivolo, sembra una sciocchezza ma poi avere un macchinario che si sposta ogni volta che dovete usarlo può essere davvero fastidioso.

Altra nota è il cavo. Controllate che sia abbastanza lungo. In commercio esistono moltissimi modelli medi ed economici ma con un cavo sotto gli 80 cm.

Il punto che riguarda l’apertura e quindi la modalità di caricamento lo sorvoliamo visto lo abbiamo già approfondito nel paragrafo della struttura. Vogliamo invece parlare della pulizia della macchina. Quando si compra un elettrodomestico si da molta attenzione al suo utilizzo e si tralascia invece la modalità di pulizia trovandosi magari poi con un apparecchio difficile da pulire.

Le friggitrici ad aria hanno tutte la vasca di cottura estraibile e quindi facilmente lavabile. Controllate che si possa togliere anche il coperchio cosi che possiate pulirlo più comodamente. Molto spesso è tutto lavabile anche in lavastoviglie.

Friggitrice ad aria: funzioni ed accessori

Infine passiamo a scoprire i vari accessori e funzioni che potete trovare in una friggitrice ad aria. Gli accessori più comuni sono la griglia, il separatore in caso vogliate cucinare pietanza diverse allo stesso momento, una pala che mescola gli alimenti in modo automatico e lo spiedo. Attenzione però perché gli accessori non sono tutti compresi nella confezione di base quindi leggete attentamente prima di procedere con l’acquisto. Altra cosa importante da sottolineare poi è il fatto che alcuni accessori, come ad esempio lo spiedo, non sono utilizzabili in tutte le friggitrici ad aria.

Per quanto riguarda le funzioni invece possiamo dire che vi sono funzioni basi e funzione aggiuntive come in tutti gli altri elettrodomestici.

Funzioni base: impostazione della temperatura e della durata della cottura. Poi vi è anche un segnale acustico a cottura ultimata.

– Funzioni aggiuntive: qui ovviamente più la friggitrice è di qualità e di alta tecnologia più le funzioni aumentano. Ad esempio potete trovare anche la funzione grill che permette diverse tipologie di cotture e quindi non solo la cottura di fritti ma anche di molte altre pietanze. Con un separatore poi è possibile anche creare due aree di cottura diverse con temperature e durate di tempo differenti.

La migliore friggitrice ad aria: i modelli scelti da noi

Ed eccoci ora a scoprire i migliori modelli in commercio. Abbiamo scelto per voi tre diversi modelli divisi per fascia di prezzo e qualità cosi che possiate avere uno sguardo a 360° sul mercato.

Friggitrice ad aria a costo alto e di alta qualità: De Longhi MultiFry Extra Chef FH 1394

De Longhi MultiFry Extra Chef FH 1394La De’Longhi FH1394/1 Multicooker è una friggitrice ad aria di altissima qualità con cui potete friggere e anche fare una cottura a grill. Le sue misure sono 29 x 39,5 x 32,9 cm, è predisposta in verticale con un’ apertura a libro. La sua capacità massima è pari a 1,7 kg quindi è molto capiente, infatti può cucinare anche oltre 8 porzioni.

La potenza di assorbimento è di 2400 watt e questo la rende davvero una macchina molto potente con una velocità di riscaldamento tra le migliori del mercato.

Questa friggitrice permette di cucinare davvero moltissime pietanze in quanto ha ben tre tipi di cottura diversa: ventilata, grill e ventilata combinata. Altra nota importante è la sua facilità di utilizzo. Infatti nonostante la sua alta tecnologia e le tante cotture che permette non ha un’ impostazione troppo difficile da capire ed imparare. Il costo è di 320 euro ma la si trova spesso in offerta.

 

Friggitrice ad aria economica: SimpleTaste AirFryer

Friggitrice ad aria SimpleTaste AirFryerEcco ora la SimpleTaste AirFryer, una friggitrice a buon mercato ma comunque con buone prestazioni. Ha una potenza di assorbimento pari a 1500 watt e, quindi, una velocità di riscaldamento un po’ più bassa rispetto alle friggitrici di fascia più alta.

La sua struttura è in verticale ma con apertura a cassetto. È perfetta per una famiglia media in quanto ha una capienza pari a 3,2 litri.

Anche se è ritenuta una friggitrice di fascia bassa, in realtà offre prestazioni molto buone che consentono anche la cottura di due pietanze insieme.

Inoltre vi sono 8 programmi di cottura preimpostati e vi è anche la funzione di preriscaldamento. Nota importante: nella confezione non sono incluse griglie o cestelli, ma solo il manuale delle istruzioni.

Il prezzo si aggira attorno ai 90 euro.

 

Friggitrice ad aria con ottimo rapporto qualità – prezzo: Klarstein VitAir Turbo

Friggitrice ad aria Klarstein VitAir TurboPer finire vi vogliamo presentare la Klarstein VitAir Turbo, una friggitrice ad aria che può essere davvero il giusto compromesso tra qualità e prezzo. Perfetta per chi non vuole spendere troppo ma vuole comunque una macchina con ottime prestazioni.

Sviluppata in verticale con apertura a libro ha una potenza pari a 1400 watt, questo la rende un po’ meno potente rispetto a molte altre friggitrici in commercio. Tuttavia anche se il riscaldamento è più lento la sua prestazione finale è di alti livelli. Ha una grande capacità in quanto ha una vasca di cottura da 9 litri ed un cestello rotante in cui è possibile mettere anche mezzo chilo di patatine.

È una friggitrice molto accessoriata, infatti ha la possibilità di utilizzare lo spiedo, la griglia, la piastra ed il cestello rotante. Ha moltissime funzioni e ha anche un bellissimo ricettario in cui si spiega in maniera semplice come è possibile utilizzarla al meglio per fare moltissime ricette diverse.

Grazie a tutte queste sue caratteristiche la lentezza di riscaldamento iniziale viene sicuramente dimenticata. Il costo è di 150 euro (ma costava 190 quando lo abbiamo ricevuto dall’azienda per testarlo).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here