Frullatore migliore: prezzi, offerte e consigli – 2019

0
6
Frullatore migliore

Nel mondo della cucina ci sono alcuni strumenti che sono davvero essenziali e che aiutano molto nella preparazione di molte pietanza.

Uno tra questi strumenti è sicuramente il frullatore.

D’altronde il frullatore è un piccolo elettrodomestico economico ma che ha una grande versatilità.

Queste sue caratteristiche lo hanno reso tra gli elettrodomestici più usati al mondo ed il suo successo è stato fin dal principio una grande ascesa.

In commercio puoi trovare una vastità enorme di tipologie di frullatore.

Ad esempio modelli base oppure modelli più sofisticati come tritatutto, omogeneizzatori o frullatori ad immersione.

Se non si hanno le conoscenze basilari però è difficile districarsi tra i mille prodotti presenti nei vari negozi o nei vari siti internet, ed il rischio di incappare in un acquisto sbagliato è molto grande.

Abbiamo quindi pensato di fare una guida per aiutarti a capire quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione e come quindi poter scegliere il modello giusto per le tue necessità.

 

Frullatore migliore: le sue caratteristiche

I frullatori sono davvero milioni e per chi non ne ha mai avuto uno può essere davvero difficile scegliere quello più adatto alle sue esigenze.

Vediamo insieme quindi quali sono le caratteristiche tecniche e pratiche da valutare prima di procedere con l’acquisto.

Se sceglierai il modello giusto, non riuscirai più farne a meno.

 

Frullatore migliore: la sua tipologia

Come già accennato prima in commercio ci sono diverse tipologie di frullatore.

La prima domanda quindi da porsi è quale tipologia è giusta per noi.

Il mondo dei frullatori può essere suddiviso in due grandi gruppi:

  • frullatore tradizionale
  • frullatore ad immersione

Il primo, ovvero il frullatore tradizionale che potremmo definire anche da tavola, è sicuramente tra i più presenti nelle cucine italiane. È perfetto per preparare frullati, per tritare alimenti e nei modelli più avanzati anche per tritare il ghiaccio.

Il secondo, quindi il frullatore ad immersione, potremmo definirla la versione moderna del primo. È composto infatti da una caraffa e da un frullatore da immergervi dentro per fare tutte le varie preparazioni. È molto più pratico e maneggevole.

Una volta scelto quale sia il frullatore migliore per le tue esigenze, devi poi passare alla valutazione di altre caratteristiche tecniche molto importanti.

 

Frullatore migliore: la sua potenza

La potenza è sicuramente la caratteristica principale da osservare.

Infatti dalla potenza del motore poi dipenderà anche la versatilità e l’ utilizzo del frullatore nella vostra cucina.

Allora procediamo con il dirti che la potenza deve essere valutata in base anche alla presenza o no del filo nel frullatore.

I frullatori dotati di filo sono più potenti rispetto a quelli senza filo e questo deve essere chiaro fin dall’ inizio.

Nel caso di un frullatore con filo la potenza minima parte dai 300 watt. Ne esistono anche con una potenza minore ma sono categoricamente da escludere perché avresti tra le mani uno strumento non molto utile e versatile.

Se vuoi avere la sicurezza di tritare anche il ghiaccio o alimenti più duri opta sempre per una potenza pari o superiore a 500 watt.

Nel caso di un frullatore senza filo invece il minimo sindacale è 500 watt, ma per avere uno strumento più valido opta sempre per una potenza più alta.

Altra nota da fare per qualsiasi tipologia di frullatore scegliate alla fine: guardate e accertatevi che possiate regolare anche la velocità.

I frullatori semplici hanno almeno due velocità, ma ci sono alcuni modelli che ne presentano anche molte di più.

La regolazione della velocità può essere molto utile in certi casi e quindi è un dettaglio da non sottovalutare.

 

Frullatore migliore: le sue lame

Se una nota importante va alla potenza non possiamo però non valutare anche la lama.

La lama infatti è davvero l’anima del frullatore e se non è di qualità anche il suo utilizzo viene altamente compromesso.

Prima di procedere con l’acquisto procedete sempre con il verificare che le lame siano in acciaio inox e che siano molto taglienti.

In caso contrario infatti, i frullati, non sarebbero mai secondo le vostre aspettative.

 

Frullatore migliore: il suo vaso

Altro elemento importante è il vaso frullatore.

Nel vaso frullatore infatti metterai i vari ingredienti per poi passare a frullare o tritare.

A seconda dell’utilizzo che andrai a farne devi valutare attentamente la grandezza e la capienza del vaso frullatore.

Solitamente il vaso frullatore è anche graduato cosi da permettere una maggiore precisione ed un utilizzo anche più completo e organizzato.

Ma di che materiale è fatto il vaso frullatore?

Lo potete trovare in plastica nella maggior parte dei vari modelli. In alcuni modelli più professionali e costosi invece lo potete trovare in vetro.

Il vetro è sicuramente più facile da pulire, d’altro canto però la plastica ha un rischio di rottura minore.

Per quanto riguarda la capienza invece dovete valutare l’ utilizzo che andrete a farne e per quante persone andrete ad utilizzarlo.

Se siete solo in una o due persone il vaso da un litro sarà più che sufficiente. Se invece siete una famiglia più numerosa allora optate senz’altro per un vaso oltre il litro e mezzo.

Discorso a parte invece per il frullatore ad immersione il quali è dotato di una caraffa. Attenzione perché non tutti i frullatori ad immersione hanno nella confezione anche la caraffa in dotazione quindi leggete o chiedete attentamente prima di procedere con l’acquisto.

 

Frullatore migliore: le sue funzioni accessorie

Come tutti gli altri elettrodomestici ormai anche i frullatori hanno funzioni e accessori in più rispetto ad anni fa

Ovviamente si sa che più un frullatore è accessoriato e più il costo sarà elevato.

Ma se il suo utilizzo è di grande portata allora vale anche la pena spendere un po’ di più per avere poi più funzioni.

Ormai i frullatori non si utilizzano solamente per fare frullati ma se si cambiano le lame o si inseriscono determinati accessori si possono fare molte altre cose.

Ad esempio da semplice frullatore può diventare un omogeneizzatore.

Nel primo anno del bambino, in cui si deve procedere con lo svezzamento, un omogeneizzatore è di grande aiuto, ma poi passato l’anno viene riposto in un mobile e non viene più utilizzato.

Ecco che utilizzare il frullatore per fare gli omogeneizzati può essere un’ottima idea cosi da non sprecare soldi e spazio inutilmente.

Altre alternative poi possono essere date inserendo un determinato accessorio che renderà possibile fare verdure alla julienne o tagliate in altre maniere originali.

Non solo ma nei frullatori più avanzati vi è possibile anche preparare impasti o montare.

Insomma un elettrodomestico che può davvero fare la differenza ed aiutare moltissimo le casalinghe che ogni giorno devono preparare numerosi pietanze.

 

Frullatore migliore: i modelli scelti da noi

Ecco per te ora, una lista dei migliori frullatori in commercio.

Abbiamo deciso di inserire un modello ad alta qualità, un modello che soddisfi ogni esigenza ma con un rapporto qualità–prezzo ottimale e un modello di frullatore economico, così che tu abbia uno sguardo a 360° sul mercato.

 

Frullatore ad alto profilo: Philips HR2195/08

frullatore Philips HR2195/08Frullatore ad alta tecnologia che può diventare un grande braccio destro in cucina.

Ha una potenza pari a 900 watt che lo rende quindi tra i più potenti in assoluto.

Trita qualsiasi tipo di frutta e verdura, oltre ovviamente al ghiaccio ed altri alimenti.

Le lame sono in acciaio inox e sono costruite con una tecnologia ProBlend 6, quindi sono altamente taglienti ed efficaci.

Il vaso frullatore ha una capacità di 2 litri ed è in vetro.

Altra nota non da poco, è che questo frullatore è dotato di piedini antiscivolo che sono davvero molto utili e comodi quando lo si utilizza. In dotazione poi ha anche una lama perfetta per impastare.

Il prezzo è di 118 euro, un prezzo un po’ elevato rispetto gli altri frullatori ma la sua qualità li vale tutti.

 

Frullatore con miglior rapporto qualità – prezzo: Philips HR2162/00

frullatore Philips HR2162/00Un frullatore davvero spettacolare con una potenza pari a 600 watt che permette di tritare il ghiaccio e anche qualsiasi tipo di frutta o verdura. Ovviamente grazie alle sue caratteristiche potete utilizzarlo anche per altri alimenti.

Perfetto anche come omogeneizzatore per il periodo delicato dello svezzamento dei neonati nel loro primo anno di vita.

Il vaso frullatore è molto capiente infatti può contenere viso a due litri.

La lama in acciaio inox poi è ProBlend 5 ovvero di alta qualità perfetta per preparare frullati, frappè, omogeneizzati e molto altro.

La velocità ha poi due livelli di graduazione che potete impostare in base all’ utilizzo che andrete a farne.

Un frullatore davvero ottimo e che ha un prezzo che si aggira sui 55 euro quindi un rapporto qualità – prezzo davvero ottimale.

 

Frullatore economico: Moulinex Moulinette Compact

frullatore Moulinex Moulinette CompactUn frullatore economico ma tuttavia di qualità. Perfetto per chi lo utilizza prettamente per frullare e non desidera molte funzioni accessorie.

Non ha grandi funzioni ma fa egregiamente il suo lavoro. La sua potenza è di 350 watt. Perfetto anche per mescolare o creare creme e mousse.

Il vaso è in plastica ed ha una capienza pari a 250 ml.

Interessante il suo azionamento che avviene solamente con la pressione della mano sul coperchio.

Tutta la sua struttura è interamente in plastica resistente. Questo lo rende facilmente maneggevole e lavabile in tutte le sue parti.

Il prezzo è di 34,99 euro e molto spesso lo si trova anche in convenienti offerte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here