Kamira – Recensione Caffettiera Siciliana per un espresso cremoso

1
184
Kamira caffettiera siciliana Recensioni Opinioni Istruzioni Prezzi

La Kamira è una macchina del caffè 100% made in Italy, inventata dal geniale Nino Santoro, siciliano che è riuscito a tradurre in una fantastica macchina del caffè una sua idea sulla quale ha lavorato per anni collezionando anche diversi insuccessi.

La Kamira può definirsi una caffettiera rovesciata proprio perché questo particolare tipo di caffettiera “rovescia” gli schemi tradizionali consentendo all’acqua di fluire dall’alto verso il basso, come accade nei bar, evitando così che l’acqua spinga gli olii profumati della miscela verso l’alto e rischi di bruciarli, come avviene invece con le tradizionali moka.

La Kamira è stata creata da Santoro alla ricerca di un sistema che permettesse di ottenere un caffè cremoso in modo rapido ed economico. La commercializzazione della Kamira è iniziata nel 2003 ed è diventata un successo internazionale. Nino Santoro ha reinventato sé stesso creandosi un nuovo lavoro da zero e la sua storia è stata ampiamente raccontata sui media nazionali e internazionali. Oggi la Kamira è considerata una specie di anello di congiunzione tra presente e futuro, pur esistendo ormai da tanti anni. Ma scopriamola nel dettaglio.

Recensione caffettiera siciliana Kamira

La prima cosa che viene da chiedersi è banale: come si può fare il caffè con la Kamira? Come funziona la Kamira?

Pertanto, prima di parlare di dettagli secondari, vediamo insieme come fare il caffè con la Kamira valutando insieme il risultato ottenuto.

Come fare il caffè con la Kamira

La Kamira permette di preparare un ottimo caffè espresso cremoso come al bar direttamente sul fornello di casa o su qualsiasi altra fonte di calore come l’induzione, la vetroceramica, la piastra elettrica o addirittura sulle braci.

Per fare il caffè con la Kamira è importante gestire correttamente la temperatura per portarla in un range ideale di valori tra 90 e 95 gradi eseguendo, come prima operazione, il preriscaldamento della macchina e poi regolando la fiamma durante la preparazione. Questo preriscaldamento viene chiamato dal produttore “spurgo”, proprio perché consente non solo di riscaldare la macchina, ma anche di ripulirla dai residui di caffè e dall’acqua in eccesso.

Come effettuare lo spurgo della Kamira

Prima di fare il caffè, se si vuole un risultato ottimale, bisogna effettuare lo spurgo, ideale per riscaldare la Kamira, eliminare l’acqua in eccesso (rimasta nella caldaia dalle precedenti attività) e ripulire il condotto attraverso cui si muove l’acqua.

Come fare il cappuccino con Kamira

Personalmente lo effettuo sempre quando devo fare il caffè, raramente quando ho bisogno di un caffè veloce da aggiungere al mio latte freddo al mattino quando mi limito a staccare il braccetto, pulire con un tovagliolo il suo alloggio e accendere il gas con la leva abbassata (così da far aumentare la temperatura senza che la pressione spinga l’acqua fuori: continua a leggere e capirai cosa voglia dire). In un secondo momento, riscaldata la macchina, chiudo la valvola tramite la levetta nera e preparo il caffè.

Alcune volte, soprattutto d’inverno, preferisco preparare un cappuccino inverso con il caffè fatto confluire direttamente nel latte, peraltro con un piacevole impatto scenico (vedi foto a sinistra).

Come ottenere un espresso cremoso con Kamira

Dopo aver effettuato lo spurgo avremo una macchina alla temperatura ideale. Per averne una conferma basterà inserire l’acqua all’interno dell’apposito contenitore (riempiendolo a metà per una tazzina standard, totalmente per due) e notare quanto velocemente si avrà il risucchio della stessa verso la caldaia.

A questo punto, si deve inserire il braccetto con la polvere di caffè, posizionare la leva in orizzontale per chiudere la valvola, accendere il gas ed attendere che l’acqua, grazie alla pressione, venga spinta dalla caldaia verso la polvere di caffè fino a fuoriuscire dalla parte superiore della caffettiera.

Il mio consiglio è di imparare ad osservare le gocce di caffè e la velocità con cui queste raggiungono la tazzina: inizialmente la Kamira sarà fredda e il liquido scenderà lentamente. Per questo motivo conviene partire con una fiamma alta ed abbassarla gradualmente. Quando circa metà tazzina sarà piena, conviene spegnere la fiamma.

Una volta che il caffè è pronto, è consigliabile spegnere il gas e rimettere gradualmente la leva della Kamira in posizione verticale per far sfiatare la caldaia e azzerare la pressione senza la fuoriuscita di eccessivo vapore.

Quale caffè utilizzare con la Kamira?

La Kamira non utilizza cialde o capsule, ma solo caffè macinato o polvere di caffè che dir si voglia. Quindi non avrai alcun vincolo circa tipologia e marca del caffè da utilizzare: potrai optare per il comune caffè macinato oppure per il caffè in grani (che poi dovrai macinare finemente proprio come quello in commercio).

Personalmente opto spesso per la seconda strada, volendo provare il meglio che la torrefazione possa offrire concedendomi anche un momento di relax e passione. Quando ho fretta opto per un caffè macinato, la miscela Mexico di Passalacqua, caffè storico napoletano, acquistabile anche su Amazon ad un prezzo vantaggioso.

Ma fai molta attenzione. Se la polvere di caffè è macinata in maniera eccessivamente sottile, questa fungerà da tappo portando la pressione nella Kamira a livelli troppo alti. Se, al contrario, il caffè viene macinato grossolanamente, questo non opporrà alcun contrasto all’acqua e gli oli non verranno estratti dal caffè.

Macinacaffe vintage in legno

Abbiamo già visto quali siano i migliori macinacaffè, oggi una cosa comune. Perfino il noto Bimby della Vorwerk ha una funzione per macinare i grani. Per quanto mi riguarda, nessuno mi toglierà il piacere di usare i miei macinacaffè, tra i quali il migliore è sicuramente quello tedesco della Zassenhaus che ho comprato su Amazon. Gli altri nella foto sono economici e, manco a dirlo, made in China, ma svolgono il loro lavoro, per quanto con molta più lentezza e meno precisione. Li trovo anche carini esteticamente.

Dove comprare la caffettiera Kamira

La caffettiera siciliana Kamira è acquistabile sul sito ufficiale ad un prezzo veramente irrisorio, soprattutto considerando che, per quanto rifinita grossolanamente, è una macchina indistruttibile e ben pensata che durerà per decenni, di generazione in generazione, senza reali possibilità di avere un caffè migliore fatto in casa.

Sicuramente, anche su questo sito, abbiamo visto macchine di ottima qualità, che offrono un ottimo prodotto in tempi velocissimi e con meno passione, ma il risultato sarà senza dubbio standardizzato e poco flessibile, quasi “freddo” oserei dire.

Manutenzione e pulizia della caffettiera Kamira

Di seguito vorremmo proporti alcuni consigli utili per la manutenzione della caffettiera Kamira:

  1. Pulizia regolare: dopo ogni utilizzo, è importante pulire la caffettiera con l’acqua sotto al rubinetto, solo per togliere sporco e residui.
  2. Spurgo: prima di ogni caffè sarebbe preferibile effettuare lo spurgo quotidiano della Kamira portando l’acqua ad attraversare tutta la caffettiera per pulirla e portarla alla temperatura giusta. In altre parole: muoviti come se volessi fare un caffè, ma non mettere braccetto e polvere.
  3. Spurgo forzato, una volta al mese circa: per ripulire la Kamira e togliere il calcare, una volta al mese potrai effettuare uno spurgo forzato sfruttando acqua ed aceto in un rapporto di 5 ad 1 (esempio: 500ml di acqua e 100 di aceto).
  4. Controllo del filtro: il filtro della caffettiera deve essere controllato periodicamente per verificare che non ci siano residui di caffè che potrebbero ostruire il passaggio dell’acqua. In caso di necessità, il filtro deve essere sostituito.
  5. Controllo delle guarnizioni: le guarnizioni della caffettiera devono essere controllate regolarmente per verificare che non ci siano crepe o rotture che potrebbero causare perdite d’acqua durante la preparazione del caffè. In caso di necessità, le guarnizioni devono essere sostituite.
  6. Conservazione della caffettiera Kamira: quando la caffettiera non viene utilizzata per un lungo periodo di tempo, è importante conservarla in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e umidità.

Seguendo questi semplici consigli, potrai essere certo del corretto funzionamento della caffettiera siciliana Kamira e godere sempre di un caffè perfetto.

Mediamente la Kamira ha una durata pressoché eterna ed i suoi accessori sono molto validi. La macchina è completamente in acciaio, di ottimo spessore e qualità, magari non rifinito perfettamente, ma molto duro e resistente.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here