Montalatte migliore • Prezzi, consigli ed offerte • 2019

0
183
Montalatte migliore

Per un cappuccino perfetto serve un montalatte di qualità, su questo non ci sono assolutamente dubbi.

E quindi, come scegliere il montalatte che risponde al meglio alle tue esigenze? Semplice, seguendo i nostri consigli.

Noi di Lasceltamigliore sappiamo molto bene come la colazione sia estremamente importante per noi italiani, e non.

Se poi pensiamo alla nostra tradizione ecco che, per un italiano, non può esistere una colazione senza cappuccino e brioche.

Bisogna anche ammettere però che, non sempre si ha la voglia di vestirsi ed andare al bar per bere un cappuccino fatto a regola d’arte.

Molto spesso è bello fare anche la colazione in pigiama e nella tranquillità della propria casa.

Ecco quindi che un montalatte diventa davvero necessario per riuscire a far combaciare un cappuccino ottimo con la comodità casalinga.

Se già hai dato un’occhiata al mercato ti sarai reso conto che i modelli in vendita sono davvero moltissimi.

Difficile fare una scelta pienamente tranquilla se non si hanno le basi per confrontare le diverse caratteristiche.

Non ti preoccupare, perché in questo articolo ti sveleremo tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Montalatte migliore: le sue caratteristiche

Cappuccino e brioche grazie“, quante volte lo abbiamo detto al bar? Tantissime. Talmente tante che ormai ti è assalita la voglia di replicare quel magnifico cappuccino anche a casa.

Partiamo prima di tutto cercando di capire cos’è realmente questo apparecchio.

Il montalatte altro non è che uno strumento che monta il latte, sia caldo che freddo, facendolo diventare una schiuma morbida e buonissima.

Questa schiuma viene utilizzata per fare ad esempio il cappuccino, il caffè macchiato, oppure anche qualche altra bevanda a base di cioccolato od altro.

Insomma uno strumento che, per chi ama particolarmente il caffè, diventa quasi indispensabile.

In commercio, i montalatte, sono molto diffusi e si possono dividere in due gruppi:

  • montalatte manuale
  • montalatte elettrico

In questo articolo abbiamo pensato di approfondire meglio il montalatte elettrico, visto che sembra essere sempre di più la scelta più apprezzata dai diversi utenti.

D’altronde, ormai, hanno un costo così vantaggioso che sono sicuramente la scelta migliore in assoluto.

Scopriamo quindi insieme i diversi parametri da valutare prima di procedere con l’acquisto di un montalatte.

 

Montalatte migliore: la sua struttura

La prima cosa che vogliamo analizzare insieme a te è sicuramente la struttura vera e propria dell’apparecchio.

Il montalatte è, in sintesi, composto da una base e da un bicchiere.

Per quanto la forma sia, bene o male, sempre quella, bisogna dire che questo mondo si divide in diverse tipologie:

  • montalatte elettrico ad incastro
  • montalatte elettrico con base rotante

Il montalatte elettrico ad incastro ha una base particolarmente alta su cui si va ad incastrare il bicchiere dove avviene tutta la “trasformazione” del latte.

A livello di ingombro è quella che occupa maggiore spazio.

Il montalatte elettrico con base rotante, invece, è caratterizzato da una base che ruota a 360°, e che quindi “aggancia” il bicchiere in qualsiasi posizione.

Questa tipologia si divide a sua volta in altri due gruppi:

  • montalatte elettrico con base rotante e brocca con manico, sicuramente il più pratico e diffuso. Il bicchiere, avendo il manico, ti permette di porre dove desideri la tua schiuma direttamente da questo contenitore

 

  • montalatte elettrico con base rotante e brocca a cilindro, ha un design sicuramente più moderno ed il materiale con cui è fatto ti permette una presa sicura e anti scottatura

È difficile dirti già ora quale montalatte sia meglio per te in quanto, per capirlo, è necessario valutare anche altre caratteristiche che ora andremo a scoprire nei prossimi paragrafi.

 

Montalatte migliore: la sua capienza

Subito dopo la struttura è bene che tu valuti attentamente il parametro della capienza.

La capienza, infatti, è sicuramente una caratteristica che già ti aiuta notevolmente a capire verso quale tipologia e modello indirizzarti.

Per capienza s’intende, quanto latte si può inserire all’interno del bicchiere.

Tieni conto però che ci sono due differenze importanti:

  • latte da riscaldare
  • latte da montare in schiuma

La schiuma ha un volume decisamente più grande rispetto al solo latte, e questo bisogna ben tenerlo presente.

Quindi come procedere nella valutazione? Ti facciamo un esempio pratico.

Mettiamo il caso che tu inserisca ben 500 ml di latte. Questo latte, una volta trasformato in schiuma, a livello di volume sarà praticamente il doppio.

Ecco quindi che se la capienza massima è di 500 ml devi aggiunger al massimo 250 ml se vuoi fare la schiuma.

Ma cosa si può trovare in commercio?

  • Capienza piccola, riscalda fino a 200 ml di latte e monta fino a 100 ml di latte in schiuma (in pratica un cappuccino)
  • Capienza media, riscalda fino a 400 ml di latte e monta fino a 200 ml di latte in schiuma (in pratica due cappuccini)
  • Capienza grande, riscalda fino a 700 ml di latte e monta fino a 350 ml di latte in schiuma (in pratica tre cappuccini)

Come puoi ben immaginare qui non vi è realmente un modello migliore o peggiore, tutto dipende dalle tue necessità.

 

Montalatte migliore: le sue funzioni

Altra valutazione importante va poi fatta sulle funzioni che un montalatte elettrico può avere.

Devi sapere infatti che, i modelli in commercio sono molto simili tra di loro, tuttavia vi sono alcuni piccoli dettagli che possono fare la differenza.

Quali sono questi piccoli dettagli?

  • Selezione della temperatura, sicuramente tra le funzioni più apprezzate in assoluto. Grazie a questo selezionatore potrai decidere se avere del latte appena tiepido, od al contrario davvero bollente

 

  • Spegnimento automatico, che avviene non appena il riscaldamento o la montatura del latte è terminata

 

  • LED luminosi, ti agevolano nel comprendere a che punto è il riscaldamento o la montatura già a colpo d’occhio

Come puoi vedere sono davvero piccoli dettagli, ma che nell’insieme ti possono dare uno strumento più completo ed efficiente.

 

Montalatte migliore: la sua potenza

Parlando di uno strumento elettrico non si può non dare un’occhiata anche al parametro potenza.

In linea di massima ti possiamo dire che, i modelli in commercio, sono abbastanza uniformi tra di loro e non vi è quindi una differenza abissale da una fascia di prezzo all’altra.

Ovvio però che, maggiore è la potenza, minore sarà il tempo di lavorazione del latte.

I modelli in vendita variano da una potenza di circa 400 W ad una potenza di 650 W.

Un solo consiglio che ci sentiamo di darti è quello di controllare sempre che ad un prezzo elevato corrisponda anche una potenza alta.

Se un montalatte è di fascia alta non può mai e poi mai essere accettato un voltaggio basso.

 

Montalatte migliore: la sua praticità d’utilizzo

Eccoci ora all’ultimo parametro importante da valutare. Stiamo parlando della praticità d’utilizzo che, alla fine, può davvero fare la differenza.

Molteplici sono gli aspetti da valutare in questo campo quindi procediamo con ordine.

  • Cavo. Valuta fin da subito la lunghezza del cavo dell’apparecchio, in special modo se hai esigenze particolari di spostamenti vari da una parte della stanza all’altra. Sembra una sciocchezza ma è sempre meglio controllare. Parlando di cavo ti consigliamo anche di controllare che vi sia un vano raccogli cavo, così da avere maggiore ordine una volta che non lo si utilizza.

 

  • Pulizia. Molto importante questo punto in quanto stiamo parlando di una apparecchio che va a stretto contatto con un alimento. I modelli migliori, a livello di praticità, sono sicuramente quelli che ti offrono la possibilità di estrarre il contenitore e di riporlo anche in lavastoviglie.

 

  • Piedini antiscivolo. Ottimi ed indispensabili per evitare cadute accidentali dell’apparecchio mentre è in funzione. Sarebbe davvero un peccato.

 

  • Coperchio. La sua presenza è sicuramente altamente necessaria. Ottimo poi se è anche trasparente, così da poter vedere l’andamento della montatura senza doverlo alzare, evitando così eventuali schizzi.

 

  • Ricettario. Non così estremamente importante, ma se è presente ti può dare qualche ottima idea su come usufruire al meglio del tuo montalatte.

La presenza o meno di questi parametri è ovviamente molto influenzata dal prezzo: maggiore è la fascia di prezzo, maggiori sono anche le funzioni e le comodità.

 

Montalatte migliore: i modelli scelti da noi

Adesso lo devi ammettere, ti senti davvero molto più preparato sul mondo del montalatte e sei anche più sereno nell’affrontare il tuo acquisto.

Per aiutarti maggiormente abbiamo pensato di darti anche qualche altro consiglio.

Abbiamo selezionato apposta per te alcuni dei migliori modelli di montalatte elettrici in commercio.

Sono tutti divisi per fascia di prezzo così che tu possa valutare al meglio ed in totale tranquillità.

 

Montalatte ad alto profilo migliore: Severin SEV9688

Severin SEV9688 MontalatteEcco un apparecchio davvero ottimo, la cui qualità salta subito all’occhio anche grazie al suo marchio, ovvero Severin.

Un montalatte dotato di brocca con manico estraibile ed anche comodamente lavabile in lavastoviglie.

Il contenitore è in acciaio inox, questo ti garantisce una durabilità ancora più alta.

Altamente studiato per dare una schiuma perfetta con qualsiasi tipologia di latte, ha anche 4 temperature impostabili.

Dotato di lucine a LED che ti fanno comprendere meglio il funzionamento e l’andamento del suo utilizzo.

Ottimo poi anche lo spegnimento automatico.

Per quanto riguarda il riscaldamento del latte ci teniamo a precisare che arriva fino ad un massimo di 65°. Questo non è un dato di scarsa qualità, anzi, questo limite è stato appositamente impostato per mantenere al meglio le proprietà nutritive del latte.

Infine ti possiamo dire che è anche molto versatile, in quanto ti permette di fare anche ottime cioccolate calde.

Il costo è di 99 euro.

 

Montalatte con migliore rapporto qualità-prezzo: Arendo – Montalatte “Milkloud”

Arendo - Montalatte "Milkloud"Passiamo ora a presentarti un ottimo modello, e con un prezzo decisamente ben equilibrato.

Molto veloce nella sua funzione ti permette di riscaldare fino a 200 ml di latte e di fare fino a 100 ml di schiuma.

Dotato di spegnimento automatico ti dà poi una maggiore tranquillità e sicurezza.

Sicurezza poi ampliata anche grazie alla sua impugnatura ergonomica ed alla presenza dei piedini antiscivolo.

Molto compatto e dal design moderno ed elegante, può essere tranquillamente lasciato anche in bella mostra sul bancone della cucina.

La base è girevole a 360° ed il contenitore è estraibile, ma non può essere lavato in lavastoviglie. Poco male perché è davvero veloce da lavare anche sotto l’acqua corrente.

Con un’altezza di 20 cm ed un cavo lungo 80 cm sarà difficile non riuscire a trovargli una collocazione adeguata.

Il costo è di 39,99 euro.

 

Montalatte economico migliore: Aicok Montalatte Elettrico

Aicok Montalatte ElettricoInfine prendiamo in esame un montalatte dal prezzo decisamente a buon mercato.

Visto il prezzo basso non puoi di certo aspettarti il massimo delle funzioni, ma se desideri solamente un apparecchio basico ecco che questo è quello che fa per te.

Molto silenzioso e veloce ti riscalda il latte, o ti fa dell’ottima schiuma in meno di 2 minuti di orologio.

La sua capienza ti permette di riscaldare fino a 240 ml di latte e di fare al massimo 115 ml di schiuma.

Nonostante il prezzo basso ti farà felice sapere che i materiali con cui è composto sono davvero ottimi.

Il contenitore è in acciaio inox e questo lo rende davvero durevole nel tempo.

Al suo interno ha anche un termostato Strix che spegne automaticamente il montalatte una volta che il latte ha raggiunto la temperatura ottimale.

Il costo è di 34,99 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here