Miglior omogeneizzatore: consigli, classifica e prezzi • 2018

0
70
Miglior omogeneizzatore

Lo svezzamento è una fase davvero molto delicata in cui il neonato passa dal semplice latte alle prime pappe.

Per i genitori lo svezzamento coincide con un periodo ricco di emozioni ma anche di mille dubbi e perplessità.

Quando si tratta della salute e dell’alimentazione dei nostri bimbi le domande che si pone sono davvero moltissime: starò dando i cibi giusti? La qualità degli ingredienti è la migliore?

Gli omogeneizzati che si trovano in commercio sono altamente controllati, e quindi perfetti durante lo svezzamento, ma negli ultimi anni si sta vivendo un grande ritorno degli omogeneizzati e pappe fatte in casa.

Se sei capitato in questo articolo significa che anche tu fai parte dei genitori che hanno deciso di preparare con le proprie mani gli omogeneizzati per i propri bimbi.

In questo campo ti può venire in aiuto l’omogeneizzatore, un utile elettrodomestico che ti permette di preparare in totale sicurezza omogeneizzati con ingredienti sani e genuini scelti saggiamente da te.

Interessante poi anche scoprire i migliori seggioloni, per accompagnare ancora meglio il tuo bimbo verso un’alimentazione da “grandi”.

Come avrai già capito l’omogeneizzatore diventa quasi un acquisto obbligatorio durante lo svezzamento e, proprio per questo, abbiamo quindi pensato di aiutarti in questa tua scelta, dandoti tutte le informazioni necessarie per trovare il migliore omogeneizzatore in commercio.

Omogeneizzatore o frullatore?

Prima di procedere con l’elenco dettagliato delle varie caratteristiche di un ottimo omogeneizzatore, riteniamo importante toglierti qualche dubbio che sicuramente ti è passato per la testa.

La prima cosa che un neogenitore si chiede è: posso usare il classico frullatore?

La risposta è si, ma devi tenere presente di alcune importanti differenze che non vanno assolutamente sottovalutate.

Un omogeneizzatore, rispetto al frullatore, ha la capacità di rendere gli alimenti una vera e propria crema. Questa cremosità aiuterà il tuo bambino a mangiare più facilmente nel primo periodo dello svezzamento.

Il frullatore, invece, sminuzza gli alimenti, e per quanto siano anche tritati finemente non li rende molto adatti ai primi mesi di svezzamento del neonato. Il bimbo infatti deve imparare a masticare ed inghiottire, tenendo conto inoltre che molto spesso non hanno nemmeno un dentino nella prima fase dello svezzamento.

Inoltre il frullatore ha la caratteristica di inglobare maggiore aria durante il suo utilizzo. Come ben già saprai l’aria può provocare qualche piccola colica nel bambino e difficoltà di digestione. L’omogeneizzatore invece è studiato appositamente per evitare questa formazione di aria dandoti così una sicurezza maggiore.

Ecco quindi che per questi motivi l’omogeneizzatore batte di gran lunga il frullatore, almeno nelle prime fasi dello svezzamento.

Ci teniamo a dirti inoltre che hai fatto un’ottima scelta quando hai deciso di procedere con l’acquisto di un omogeneizzatore.

Questo ti permetterà:

  • la creazione di menù perfetti per il tuo bambino
  • la scelta di ingredienti di qualità seconda la stagionalità
  • dopo la spesa iniziale, un notevole risparmio senza l’obbligo di comprare vasetti di omogeneizzati ogni singolo giorno
  • un controllo maggiore di qualità e provenienza di ogni singolo ingrediente
  • maggiore possibilità di variare gusti ed alimenti

 

Migliore omogeneizzatore: le sue caratteristiche

È arrivato ora il momento di entrare nel vivo dell’argomento e conoscere così tutte le caratteristiche che sono da tenere in considerazione quando si procede con l’acquisto di un omogeneizzatore.

In media, in commercio, potrai trovare omogeneizzatori che cuociono a vapore l’alimento inserito per poi frullarlo e trasformarlo così in una crema perfetta.

Appurato quindi il suo funzionamento possiamo cominciare davvero ad approfondire maggiormente l’argomento.

 

Migliore omogeneizzatore: le varie tipologie

Partiamo prima di tutto spiegando alcune cose basilari ma davvero importanti.

Al primo sguardo di renderai subito conto che il commercio è ricco di tante tipologie di omogeneizzatori diverse tra di loro.

Potrai infatti trovare:

  • l’omogeneizzatore classico. Il modello basico che prevede la sola creazione dell’omogeneizzato. Perfetto per chi ha intenzione di farne un uso solamente nel periodo ristretto dello svezzamento del neonato.
  • l’omogeneizzatore avanzato. In questo caso invece l’omogeneizzatore si trasforma quasi in un vero e proprio robot. Permette infatti la cottura a vapore, la creazione dell’omogeneizzato, lo scongelamento e, con il cambio della lama, anche le funzioni di un frullatore classico. Ha un costo maggiore ma ovviamente lo potrai usare anche per molto più tempo e non solo per lo svezzamento del piccolo.
  • il cuocipappa. In questo caso il loro utilizzo è davvero enorme per la cura del neonato. Infatti permette la cottura degli alimenti, la creazione dell’omogeneizzato, la sterilizzazione dei biberon e anche il riscaldamento del latte. Perfetto per chi preferisce avere un unico strumento per eseguire tutte queste funzioni. A tal proposito ti consigliano anche la nostra guida specifica dei migliori cuocipappa.

Devi per prima cosa quindi cercare di capire cosa stai davvero cercando e che utilizzo vorrai andarne a fare in futuro.

Se il tuo obiettivo è quello di non spendere molto e di limitarlo solo a quei mesi di svezzamento allora dovrai optare per quello basico.

Se invece la tua volontà è quella di avere un elettrodomestico più versatile e completo ecco che dovrai scegliere tra le altre due alternative, entrambe molto valide.

 

Migliore sterilizzatore: le sue dimensioni

Una delle caratteristiche da controllare subito è sicuramente la dimensione dell’elettrodomestico.

Questa caratteristica è importante per due motivi:

  • la quantità di alimenti che può contenere
  • l’ingombro che avrà nella tua cucina

Ecco che in sé non vi è un modello migliore o peggiore in questo senso.

Infatti vedi valutare prima di tutto lo spazio che hai nella tua cucina, e questo dato è del tutto personale.

Poi devi pensare a come hai intenzione di procedere con lo svezzamento. Ovvero farai di volta in volta la pappa o preferisci fare grandi quantità così da poter congelare poi in vasetti e trovare il tuo omogeneizzato casalingo pronto all’uso quando ne hai bisogno?

Dopo che avrai fatto queste considerazioni potrai quindi trovare la dimensione perfetta per le tue necessità.

In linea di massima ti possiamo dire che gli omogeneizzatori sono comunque molto compatti. Ovvio però che se opti per un cuocipappa od un omogeneizzatore multi funzioni l’ingombro sarà maggiore.

 

Migliore sterilizzatore: la sua praticità d’utilizzo

Già dai primi mesi di vita del tuo bimbo ti sarai accorto che il tempo a disposizione è sempre poco, e che le cose da fare sono sempre davvero tante.

Acquistare uno strumento che sia facile da utilizzare ma soprattutto pratico da pulire diventa davvero importante.

Prima di procedere con l’acquisto quindi controlla sempre che sia totalmente smontabile così da agevolarti di gran lunga la sua pulizia.

Meglio ancora se i vari componenti sono lavabili in lavastoviglie.

Altri fattori da considerare poi quanto si parla di praticità d’utilizzo è sicuramente la sua impostazione che può essere di tipo manuale o di tipo digitale.

Questa scelta deve essere fatta in base alla tua capacità d’utilizzo della tecnologia.

Preferisci impostare il tutto con una semplice manopola o attraverso un display digitale?

A dire il vero, ti possiamo comunque assicurare sul fatto che in media gli omogeneizzatori sono molto semplici da usare e del tutto intuitivi nella loro impostazione.

 

Migliore sterilizzatore: le sue funzioni

In precedenza abbiamo già accennato al fatto che nel mercato potrai trovare diversi omogeneizzatori. Alcuni modelli molto basici ed altri invece molto più avanzati.

Ti abbiamo anche già detto come devi valutare e decidere prima di procedere con la scelta finale ma ti vogliamo aiutare ulteriormente dandoti qualche altra informazione più dettagliata.

La funzione di base che ogni omogeneizzatore ha è appunto la creazione della crema perfetta per il tuo bimbo.

Vi sono poi altre funzioni che si possono aggiungere da modello a modello.

Ad esempio potrai trovare la funzione di cottura a vapore. Questa ti permette di inserire gli ingredienti tagliati a crudo senza doverli cuocere da parte prima.

Poi potrai trovare anche la funzione scongelamento, molto utile nel caso in cui tu preferisca preparare grandi quantità di omogeneizzato per conservarlo poi in comodi vasetti.

Ti basterà così mettere poi il vasetto ancora congelato al suo interno ed in pochi minuti avrai il tuo omogeneizzato casalingo come appena fatto.

In merito a questa funzione ti vogliamo anche consigliare di controllare sin da subito se nella confezione sono inclusi anche i vasetti per la conservazione degli omogeneizzati o se invece dovrai comprarli da parte.

Alcuni modelli più avanzati poi hanno anche la funzione sterilizzazione e scaldabiberon.

Queste ultime funzioni li rendono sicuramente gli strumenti più versatili nel mondo dell’infanzia e che garantisce così un suo utilizzo per un lasso di tempo molto maggiore.

 

Migliore omogeneizzatore: consigli d’utilizzo

L’omogeneizzatore ha un utilizzo molto semplice, ma visto ti abbiamo promesso una guida all’acquisto completa ti vogliamo anche spiegare un po’ come funziona e magari darti qualche utile consiglio per utilizzarlo al meglio.

Se l’omogeneizzatore che hai scelto non prevede la cottura a vapore devi ovviamente cuocere prima gli alimenti che hai scelto in una vaporiera oppure con la classica cottura nell’acqua che bolle.

Solo dopo aver cotto e tagliato finemente gli ingredienti potrai inserirli nell’omogeneizzatore ed azionarlo.

Ovviamente per la frutta la cottura non è necessaria ed obbligatoria.

Se invece hai deciso di optare per un omogeneizzatore più avanzato ecco che dovrai:

  • tagliare finemente gli ingredienti da te scelti
  • versate l’acqua all’interno della caldaia dell’omogeneizzatore
  • inserite gli ingredienti nel cestello apposito
  • avviate la cottura
  • a cottura ultimata azionate l’omogeneizzazione del tutto
  • il vostro omogeneizzato casalingo è pronto

Ti consigliamo di controllare sempre che non vi siano pezzi o rimanenze nell’omogeneizzato creato.

 

Migliore omogeneizzatore: i modelli scelti da noi

È arrivato finalmente il momento di scoprire quali sono gli omogeneizzatori migliori in commercio.

Abbiamo analizzato con cura i modelli presenti nel mercato e abbiamo selezionato i migliori catalogandoli in base alla fascia di prezzo.

Ecco per te quindi i migliori omogeneizzatori.

 

Migliore omogeneizzatore a prezzo e prestazione alta: Philips Avent SCF875/02

Omogeneizzatore Philips Avent SCF875-02Un omogeneizzatore davvero completo che ti permetterà di fare una moltitudine di azioni: Philips Avent SCF875/02.

Ha una capacità di 1 litro e quindi permette un utilizzo perfetto per tutta la famiglia oppure per la preparazione di una quantità maggiore di omogeneizzato casalingo.

Racchiude moltissime funzioni tra cui la cottura a vapore, l’omogeneizzazione, lo scongelamento ed inoltre frulla.

Perfetto se desideri avere un elettrodomestico che ti possa aiutare in cucina anche dopo lo svezzamento.

Ti dobbiamo far notare però che la confezione non ha al suo interno vasetti e contenitori per la conservazione degli alimenti quindi dovrai comprarli da parte.

Un marchio da sempre sinonimo di sicurezza nel campo dell’infanzia e questo omogeneizzatore è davvero la prova di funzionalità e qualità allo stesso tempo.

Il costo è di 141 euro.

 

Migliore omogeneizzatore con migliore rapporto qualità-prezzo: Klarstein Junior Chef

Omogeneizzatore Klarstein Junior ChefEcco un omogeneizzatore davvero ottimo e con un prezzo che rappresenta un connubio perfetto tra qualità e buon prezzo: il Klarstein Junior Chef.

Klarstein Junior Chef ti permette di cuocere a vapore, omogeneizzare, miscelare ingredienti, sterilizzare e anche scongelare.

Insomma un omogeneizzatore davvero completo.

L’unica sua piccola pecca, se così di può chiamarla, è data dal fatto che ha uno sviluppo in orizzontale e non in verticale. Questo fa sì che abbia un ingombro maggiore rispetto ad altri.

Molto pratico anche per quanto riguarda la pulizia in quanto è del tutto smontabile ed ogni sua parte è lavabile anche in lavastoviglie.

Il costo è di 109,99 euro, ma lo si trova molto spesso in offerta.

 

Migliore omogeneizzatore a basso costo: Imetec Bimbo HM3

Omogeneizzatore Imetec Bimbo HM3Infine ti vogliamo far conoscere un omogeneizzatore basico e davvero a buon prezzo: Imetec Bimbo HM3.

Ovviamente scendendo di prezzo anche le funzioni diventano minori ma ciò non significa che non sia di qualità.

Se necessiti di uno strumento che faccia solo omogeneizzati questo modello è la scelta migliore.

Imetec Bimbo HM3 ti permette di trasformare in omogeneizzato qualsiasi alimento. Il recipiente ha una capienza di 400 ml e devi ricordarti che gli alimenti devono essere cotti prima di riporli al suo interno.

Nota davvero positiva è che all’interno della confezione potrai trovare anche due vasetti salva freschezza, molti utili per conservare o congelare l’omogeneizzato casalingo.

Il costo è di 50,45 e molto spesso lo si trova anche con prezzo ribassato grazie a qualche ottima offerta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here