Scaldavivande elettrico, a batteria o USB migliore: prezzi e recensioni

0
211
Scaldavivande migliore

Lo scaldavivande, meglio conosciuto con il termine portapranzo, è sicuramente un accessorio molto usato e ricercato.

A chi non è mai capitato di dover pranzare fuori casa e non sapere cosa mangiare?

Certo, se l’occasione è saltuaria si può anche optare per un ristorante od un panino al volo, ma se la cosa si ripete ogni giorno ecco che bisogna attrezzarsi in maniera diversa.

Al giorno d’oggi sono sempre di più le persone che devono pranzare, od anche cenare, fuori dalla propria dimora per motivi di lavoro, di studio od altri motivi personali che ora non stiamo qui a specificare.

Qualsiasi sia il motivo che ti porta a fare un pasto fuori, una cosa non può mai prescindere: è importante mangiare bene e con gusto.

L’alimentazione è estremamente importante per restare in forma ed in salute, ed uno scaldavivande ti può notevolmente agevolare in questo senso.

I modelli in commercio sono davvero moltissimi e non è facile capire quale sia quello che meglio si sposa con le tue necessità.

Non è facile, però, solo se non leggi la nostra guida completa ricca di consigli ed utili suggerimenti.

Ecco per te tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Non ci resta che augurarti una buona lettura e buon appetito.

Scaldavivande migliore: le sue caratteristiche

Appena si pensa ad uno scaldavivande l’immagine che salta subito alla mente è quella di un bambino che va a scuola con la sua cartella sulle spalle ed il suo scaldavivande in mano con il pranzo fatto dalla sua mamma con tanto amore.

A dire il vero però ormai, lo scaldavivande non è più un oggetto specifico per l’uso scolastico, anzi, sono sempre di più gli adulti che hanno deciso di adottare un nuovo stile di vita: eliminare i tanti panini e cibi spazzatura per dar spazio ad un ottimo pranzo homemade anche fuori casa.

Ma quali sono le caratteristiche da valutare prima di passare al vero e proprio acquisto?

Andiamo a scoprirle insieme.

 

Scaldavivande migliore: la tua tipologia

La prima cosa in assoluto da valutare e decidere è la tipologia di scaldavivande che necessiti.

In commercio potrai trovare in definitiva ben tre tipologie:

  • scaldavivande attivo
  • scaldavivande passivo
  • scaldavivande ibrido

Lo scaldavivande attivo è solitamente composto anche da un piccolo motore interno. Infatti la caratteristica principale di questa tipologia è che, lo scaldavivande, non solo mantiene calde le tue pietanze, ma produce anche proprio calore per riscaldarle al meglio.

Dal punto di vista funzionale è sicuramente il migliore.

Lo scaldavivande passivo invece, come potrai ben intuire, non presenta la possibilità di riscaldare ma ti offre la sola possibilità di mantenere in caldo il cibo al suo interno.

È la tipologia che si sposa al meglio con le esigenze dei bambini in quanto non necessita di corrente elettrica, oppure per chi deve mangiare in un luogo in cui non vi è la possibilità di disporre di una presa di corrente.

Infine, lo scaldavivande ibrido, che è un perfetto connubio tra le due tipologie prima elencate.

In pratica ti offre la funzione di mantenimento in caldo ed anche la funzione di riscaldamento mediante un cavo removibile.

Sicuramente il più versatile in assoluto.

È difficile dirti quale sia la migliore tipologia in quanto molto dipende anche dalle tue esigenze reali.

 

Scaldavivande migliore: la sua capacità

Passiamo ora ad un altro aspetto importante, ovvero alla capacità che un scaldavivande possiede.

La capienza varia molto da modello a modello quindi è difficile darti delle misure standard e dei consigli in merito. Ti possiamo però dare qualche indicazione in più.

La prima cosa che devi tenere a mente è che maggiore è la capacità dello scaldavivande, maggiore sarà anche il suo ingombro effettivo.

Un altro aspetto a cui ti consigliamo di pensare è poi la tipologia di cibo e la quantità di esso che intendi portare dentro al tuo scaldavivande.

Se sei abituato a mangiare porzioni abbondanti o cibi piuttosto voluminosi devi per forza di cose optare per uno scaldavivande di dimensioni grandi.

Se invece lo devi usare solo per la merenda, ad esempio, puoi optare anche per uno scaldavivande compatto.

Altra cosa da farti notare a riguardo, è la possibilità di optare per un modello che abbia magari anche dei piccoli contenitori estraibili, così da poterti portare tranquillamente cibi diversi senza che questi si mescolino tra di loro.

Non c’è una regola fissa per quanto riguarda questo parametro, tutto dipende dalle tue esigenze.

 

Scaldavivande migliore: le sue funzioni

È arrivato ora il momento di valutare anche le diverse funzioni che uno scaldavivande può avere.

Le funzioni ovviamente variano da tipologia a tipologia e possono essere molto utili a volte nel suo utilizzo.

Per quanto riguarda la tipologia attiva puoi trovare ben due funzioni:

  • regolazione della temperatura, perfetto per impostare la temperatura di riscaldamento che preferisci
  • indicatori a LED, che servono per indicarti quando la fase di riscaldamento è ancora in atto od è terminata

A dire il vero queste due funzioni possono essere presenti anche nella tipologia ibrida in quanto possono essere collegati alla rete elettrica.

 

Scaldavivande migliore: la sua alimentazione

Affrontiamo per un attimo, nello specifico, la tipologia attiva ed ibrida.

Queste due tipologie sono di tipo elettrico, ovvero possono espletare tutte le loro funzioni grazie all’utilizzo dell’energia elettrica.

L’alimentazione però può essere diverse a seconda dei casi, e a tal proposito possiamo avere ben tre tipologie diverse:

  • scaldavivande elettrico
  • scaldavivande a batteria
  • scaldavivande con cavo USB

Lo scaldavivande elettrico funziona attraverso un cavo elettrico che si collega direttamente alla prese di corrente. Il cavo può anche essere rimovibile nel caso si tratti di uno scaldavivande ibrido.

Lo scaldavivande a batteria invece non necessita di nessun collegamento a nessuna presa. Le batterie possono essere le classiche usa e getta, oppure anche quelle ricaricabili se lo desideri.

Infine, lo scaldavivande con cavo USB, è sicuramente una delle tipologie più recenti uscite nel mercato e risponde a moltissime richieste da parte di molti utenti.

È uno scaldavivande che ti permette di riscaldare le tue pietanze grazie al collegamento con un dispositivo tecnologico tramite un cavo USB. Molti di questi ti permettono un collegamento anche all’accendisigari dell’auto.

 

Scaldavivande migliore: i suoi materiali

Infine dobbiamo affrontare un’altra caratteristica che ha anche una certa importanza.

Stiamo parlando dei materiali con cui è costituito lo scaldavivande.

Essendo un oggetto che va a stretto contatto con il cibo è importantissimo che la qualità dei materiali utilizzati sia davvero ottima.

I materiali di uno scaldavivande vanno divisi in due parti:

  • rivestimento esterno
  • rivestimento interno

Per quanto riguarda il rivestimento esterno solitamente, i diversi modelli, sono tutto composti da plastica dura e resistente. Ci sono anche alcuni modelli di fascia alta che sono composti da alluminio od acciaio inox.

Il rivestimento interno invece richiede un po’ più di attenzione.

Solitamente gli scaldavivande passivi sono fatti di plastica dura anche internamente.

Gli scaldavivande attivi ed ibridi, invece, possono avere anche uno strato di acciaio od alluminio interno, questo per permettere una migliore propagazione del calore.

Ottimo poi se il rivestimento esterno è antiaderente per evitare così che il cibo messo all’interno si attacchi.

Detto questo ci sembra giusto dirti che, qualunque sia il materiale, è importante controllare che sia privo di sostanze nocive, soprattutto nelle tipologie di tipo elettrico, visto che la temperatura con cui andranno a contatto è decisamente più alta.

Parlando di materiali ci sembra giusto da un breve accenno anche alla pulizia.

Comunque sia, plastica, alluminio od acciaio inox sono tutti materiali estremamente facili da pulire.

Potrebbe anche essere utile verificare se vi è un contenitore interno estraibile così che tu possa lavarlo con maggiore facilità, per esempio anche nella lavastoviglie.

 

Scaldavivande migliore: i modelli scelti da noi

Ora che sai davvero tutto sugli scaldavivande puoi passare anche al mondo del mercato vero e proprio.

Abbiamo selezionato per te alcuni dei migliori modelli di scaldavivande presenti in commercio.

Li troverai in ordine decrescente di prezzo, ovvero dal più costoso al più economico.

Così facendo potrai avere uno sguardo completo su cosa il mercato ti offre e decidere in totale serenità e tranquillità.

 

Ariete Scaldavivande Elettrico

Ariete, Scaldavivande ElettricoCominciamo con un modello davvero ottimo firmato dal celebre marchio Ariete.

Uno scaldavivande attivo, ovvero che mantiene in caldo ed anche riscalda il cibo mediante corrente elettrica.

È molto facile da trasportare grazie alla chiusura ermetica ed alle comode maniglie. Inoltre il cavo si può anche togliere e rimettere quando lo si desidera.

Ha la forma rotonda che richiama proprio la forma del classico piatto.

Ha una potenza di 230 watt che gli permette di riscaldare qualsiasi pietanza in pochi minuti.

All’interno potrai trovare anche un piatto estraibile composto da più scomparti se devi portare con te più pietanze.

Il costo è di 89 euro.

 

Ariete 797 Scaldì

scaldavivande Ariete 797 ScaldìÈ in pratica la versione più recente del modello qui sopra citato.

La prima cosa che salta all’occhio è sicuramente la forma diversa: in questo caso è rettangolare.

Per la qualità invece si può sono davvero simili e quindi ottimi entrambi.

Facile da trasportare grazie alla chiusura ermetica ed alle due maniglie.

Il cavo è estraibile e lo puoi inserire solo nel momento del bisogno.

Ha una potenza di 230 watt ed è ottimo anche il fatto che presenti una valvola di sfiato del vapore.

Facilissimo da pulire ed il rivestimento interno è antiaderente ed antigraffi.

Il costo è di 54,90 euro.

 

YISSVIC Scaldavivande Elettrico

YISSVIC Scaldavivande ElettricoEcco un altro scaldavivande elettrico di buona fattura ma con un prezzo più basso rispetto ai precedenti.

Può essere usato in due modi: collegato alla presa di corrente o collegato all’accendisigari dell’auto.

Versatile e facile da trasportare. Ha una chiusura ermetica ed anche una comoda maniglia ergonomica.

Ha un contenitore interno estraibile in acciaio inox, questo lo rende molto pratico anche da lavare. Ottimo poi anche la presenza di un secondo contenitore più piccolo in plastica che puoi aggiungere o togliere a seconda delle tue pietanze.

Sul coperchio troverai anche un comodo porta posata.

Il costo è di 31,99 euro.

 

Bento Box della Nifty Kitchen

scaldavivande Bento Box della Nifty KitchenInfine un modello di scaldavivande passivo perfetto sia per essere utilizzato da un adulto che da un bambino.

Questo modello ti permette di mantenere al caldo le tue pietanze, e se lo desideri puoi anche riscaldare il tutto in microonde senza travasare nulla.

Ha un contenitore interno estraibile ed ha già incluse anche due posate in acciaio.

Ha anche un secondo contenitore se desideri portare con te due pietanze diverse tra di loro.

Facile da pulire e davvero pratico da trasportare grazie alla chiusura ermetica ed alle comode maniglie.

Il costo è di 22,95 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here