Scarpe antinfortunistiche migliori • Prezzi, consigli ed offerte • 2019

0
66
Scarpe antinfortunistiche migliori

Coloro che svolgono lavori rischiosi o nell’ambito della salute, sanno che è necessario indossare scarpe antinfortunistiche che siano sicure e adeguate alla normativa vigente.

Ma quali sono i modelli più giusti o più sicuri?

I modelli in commercio sono davvero tantissimi e molto dipende dal lavoro che si svolge ma anche dal prezzo e dall’estetica della scarpa.

Rinunciare alle scarpe antinfortunistica è impossibile, tutti coloro che svolgono lavori a rischio, devono acquistarle perché proprio grazie a questo accessorio si evita di incorrere in incidenti gravi che possono davvero cambiare la vita.

E’ inutile dire che le caratteristiche specifiche delle scarpe sono determinate dal lavoro che si svolge.

Ad esempio se si lavora nel settore delle costruzioni servono scarpe più alte e con la punta in ferro, poiché il pericolo sono i materiali pesanti che potrebbero cadere.

Nel caso di ambiti ospedalieri invece è necessario optare per zoccoli fissati al tallone con cinghietta e soprattutto antiscivolo.

Ma scopriamo insieme qualcosa in più a riguardo.

Scarpe antinfortunistiche migliori: normativa e classificazione

Le scarpe antinfortunistiche si distinguono tra calzature basse, molto simili alle classiche sneaker sportive, scarpe alte, come scarponcini ma anche come stivali e scarpe a zoccolo.

Maggiore sarà il rischio sul lavoro e maggiore dovrà essere la protezione, il tutto è naturalmente determinato da una normativa che schematizza le calzature in modello base, detto SB che sta per sicurezza base, dotate di puntale rinforzato e resistente a un impatto di 200 joule.

Il livello S1 che aggiunge una suola antistatica in grado di assorbire energia nell’area del tallone, mentre il codice S1P aggiunge la lamina antiperforazione.

Il livello S2 assicura l’impermeabilità fino a 60 minuti, mentre la S3 aggiunge a questa caratteristica anche l’anti perforazioni.

Infine, si passa a S4 e S5 offrono uno l’impermeabilità totale e l’altra anche la protezione da perforazioni.

 

Scarpe antinfortunistiche migliore: tutte le caratteristiche

Chiarita la classificazione che fa la legge sul lavoro, passiamo a specificare quali sono le caratteristiche ogni singolo modello dovrebbe avere per essere adatto alle nostre necessità e per classificarsi come il miglior modello in commercio.

 

Scarpe antinfortunistiche migliori: la loro vestibilità

Il primo aspetto da considerare è la vestibilità, termine che utilizziamo per definire la comodità della calzatura ma anche la capacità di poterla utilizzare fuori dal lavoro.

In fatto di vestibilità, la migliore scarpa antinfortunistica è quella in grado di adoperare la tecnologia antinfortunistica e nel contempo creare scarpe comode, traspirabili e non troppo pesanti.

 

Scarpe antinfortunistiche migliori: il loro puntale

Caratteristica importantissima di questo tipo di scarpe è il puntale che può essere costituito in diversi materiali.

Fino a qualche anno fa era molto comune l’utilizzo il ferro, che però è molto pesante, non assicura l’isolamento ed è costoso.

La scelta migliore è l’acciaio, molto diffuso negli ultimo modelli, che è un materiale più leggero e isolante, anche se comunque costoso.

Per coloro che vogliono risparmiare però c’è l’alternativa dei puntali in materiale plastico che è con un buon isolamento termico, molto elastico ma meno costoso.

Naturalmente la scelta del puntale, oltre che da noi, dipende anche dall’ambiente di lavoro.

 

Scarpe antinfortunistiche migliori: la loro lamina

Questo accessorio serve per l’antiperforazione e protegge buona parte del piede, il che la rende importantissimo.

Anche in questo caso esistono diverse tipologie, in acciaio, che è molto protettivo ma ha uno scarso potere isolante, non possiede amagneticità e ha una scarsa flessibilità.

Quella non metallica, invece è composta da molecole di ceramica e kevlan, molto più costosa ma con una protezione del 100%, un isolamento termico ottimo, una buona flessibilità e anche amagneticità.

 

Scarpe antinfortunistiche migliori: i materiali

Questo aspetto va valutato a seconda delle prestazioni che le scarpe antinfortunistiche devono corrispondere.

Possono esserci lavori per cui servono materiali impermeabili, antincendio, antiscivolo.

A seconda di questo aspetto è bene valutare anche i materiali interni ed esterni della scarpa da scegliere.

 

Scarpe antinfortunistiche migliori: il tallone

Infine non dimentichiamo di considerare anche la parte di copertura del tallone.

Quella infatti è una parte del piede molto sollecitata e quindi è bene che la calzatura abbia un supporto morbido e ben imbottito.

 

Scarpe antinfortunistiche migliori: i modelli scelti da noi

Siete ancora più confusi di prima su quale scarpe antinfortunistiche scegliere? Pensate che sia impossibile avere una scarpa che risponda alla normativa, alle caratteristiche da noi elegante e ad un prezzo economico?

Ecco per voi un elenco alcuni modelli di scarpe da noi selezionati che possano rispondere alle vostre necessità.

 

Cofra petri

Cofra Petri S1, Scarpe antinfortunisticheEcco un modello di scarpe antinfortunistiche che abbiamo selezionato per voi.

Sono le Cofra Petri, scarpe molto simili ad una scarpa da ginnastica ma nel contempo resistenti, pratiche e comode sul lavoro.

Questo modello pesa solo 1,2 Kg, un peso molto contenuto rispetto a questo tipo di calzatura, i materiali permettono di distribuire bene il peso su tutto il piede senza affaticarlo e il design permette di utilizzarle anche fuori dal lavoro.

I tessuti utilizzati sono il BREATEX e MICROTECH con una fodera traspirante SANY-DRY che fa sì che siano ben assorbenti per garantire un maggiore comfort, specialmente quando si utilizzano per molte ore.

Proprio grazie a questi materiali le scarpe mantengono la temperatura così da non essere ne particolarmente calde ne troppo fredde.

Naturalmente queste scarpe appartengono alla categoria S1, sono quindi con punta rinforzata e suola antistatica, adatte quindi a lavori non troppo pericolosi. Costo circa 62 euro.

 

Lotto Works energy 500

Lotto Scarpe antinfortunistiche Works ENERGY 500Questo modello che abbiamo scelto è totalmente italiano, sempre categoria S1, e si tratta delle Lotto Works energy.

Il marchio Lotto si occupa da anni di calzature e naturalmente non potevano mancare quella da lavoro.

Queste calzature hanno davvero molti pregi, la anti perforazione ad alta flessibilità, il puntale è FLYcap, in materiale composito, leggero, isolante, resistente e sicuro, e  l’estetica.

Il design della scarpa è particolarmente moderno ed è disponibile in due colori, rosso e nero.

Il materiale di costruzione della tomaia è la microfibra con micro iniezioni in Mesh traspirante che non fanno sudare il piede in estate pur garantendo un buon isolamento termico in inverno, dove i piedi si mantengono alla giusta temperatura.

A tutti gli effetti la Works Energy sembra una semplice scarpa da ginnastica con lacci a chiusura rapida, facilissimi da utilizzare anche se si hanno i guanti.

L’unico difetto forse è la taglia, poiché il numero potrebbe non coincidere con quella normalmente utilizzato.

Prezzo poco meno di 80 euro.

 

Diadora Beat Textile

scarpe antinfortunistiche Utility DiadoraLe Diadora Beat Textile sono scarpe antinfortunistica unisex che vanno dal numero 38 al 46, sono disponibili solo in un mix di nero, grigio scuro e giallo.

È a tutti gli effetti una scarpa stringata bassa S1P, è realizzata in poliestere sovrainiettato in TPU e ha un puntale in alluminio 200J.

La fodera è un Air Mesh bicolore ad elevata resistenza, la suola in gomma K SOLE e ha anche un plantare in lattice e carboni attivi estraibile e una talloniera in EVA.

La caratteristica principale di questa scarpa però è sicuramente la larghezza che la rende perfetta per tutti coloro che hanno una pianta larga.

Sono scarpe antinfortunistiche che ci sentiamo di consigliare perché molto leggere, traspiranti, in tutto simili ad una scarpa da ginnastica ma nel contempo sicure e impermeabili.

Secondo alcuni consumatori non sono adattissime sotto la pioggia. Costo circa 90 euro.

 

Sparco sport low

scarpe antinfortunistiche SPORT LOW S1PPassiamo a questo punto all’ultimo modello da noi selezionato, si tratta delle Sparco Sport, il modello più costoso ma anche quello più performante.

Questo marchio è conosciuto per la produzione di scarpe da automobilismo, tutti i piloti professionisti calzano questo marchio, ma da un po’ di anni l’azienda ha deciso di dedicarsi anche a scarpe antinfortunistica.

Questo modello da noi selezionato è disponibile nei numeri che vanno dal 39 al 46, in quattro differenti  colori che vanno dal rosso, al nero, passando per grigio chiaro e marrone.

Lo stile  è molto informale e alla moda, il che le rende adatte ad essere utilizzate anche fuori dal lavoro.

Le scarpe sono in pelle scamosciata ad alta traspirabilità, non fanno sudare eccessivamente il piede che mantiene bene la temperatura anche nei mesi più freddi e sono dotate di tecnologia traspirante.

Lateralmente sono presenti degli inserti in gomma cuciti, non incollati, in modo da aumentarne la resistenza agli urti.

Il puntale è in grado di resistere fino a una pressione di 200 Joule ed è in acciaio. Sono ideali qualora dobbiate eseguire lavori molto pesanti, per i quali il rischio di ferirsi i piedi è piuttosto alto, il difetto è forse la rigidità.

Costo 111 euro.

 

Conclusioni

Qui finisce la nostra guida alle migliori scarpe antinfortunistiche, abbiamo cercato nella maniera più semplice possibile di aiutarvi a capire cosa vuol dire acquistare questo tipo di calzature, quali sono le norme di legge vigenti, quali le caratteristiche da prendere in considerazione e abbiamo anche selezionato sei modelli che reputiamo i migliori per qualità, prezzo e resa.

Come avrete notato i modelli da noi selezionati sono tutti di categoria S1, poiché questa è la tipologia più usata da uomini e donne ed largamente diffusa in più ambiti, dalle fabbriche, alle ditte di costruzioni, fino ai magazzini, supermercati e i meccanici.

Se il vostro lavoro dovesse rientrare in altre categorie che hanno necessità di calzature specifiche e con caratteristiche tecniche, è sempre meglio valutare i marchi consigliati dall’azienda per cui si lavora e valutare quale tra quelli il modello migliore, considerando sempre le proprietà da noi analizzate, vestibilità, puntale, protezione tallone, lamina e migliori materiali e naturalmente il prezzo.

A questo punto non ci resta che augurarci di esservi stati utili e restiamo a vostra disposizione per qualunque chiarimento o informazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here