Tagliaerba trattorino: come sceglierlo in base al terreno da trattare

0
5
Tagliaerba trattorino come sceglierlo in base al terreno da trattare

Oggi il mercato offre una vasta gamma di tipologie di trattori tagliaerba per ogni tipo di terreno da trattare. Ognuna di esse presenta caratteristiche specifiche che li rendono più idonei a specifici lavori. Ci sono quelli più adatti al trattamento di superfici grandi e piane, quelli che sono progettati per lavorare in spazi ristretti e quelli in grado di fronteggiare ostacoli più disparati.

La scelta finale ovviamente dovrà essere congeniale al tipo di lavoro che si è soliti svolgere o, in alternativa, scegliere la tipologia di macchina in grado di adattarsi a scenari differenti.

Così la scelta di una macchina piuttosto che di un’altra può dipendere anche dal tipo di terreno da trattare. Ecco nel dettaglio come orientarsi.

Valutare la superficie di lavoro

Prima di procedere con l’effettivo acquisto di un tagliaerba trattorino è bene pensare a quella che può essere l’alternativa migliore in base alle superfici su cui si andrà a lavorare. Tra i parametri da valutare ci sono:

  • grandezza dello spazio;
  • tipologia di superficie, pianeggiante o meno;
  • presenza di ostacoli, come alberi, aiuole, siepi o arredi;
  • eventuali pendenze.

Tagliaerba trattorino per terreno piano, con poca pendenza

Nel caso in cui il terreno su cui si deve lavorare è piano e presenta minima pendenza si può scegliere tra una vasta gamma di prodotti. Per superfici di questo tipo la caratteristica della macchina più importante da valutare sarà la grandezza del terreno. Questo perché la maggior parte dei trattorini tagliaerba in commercio si adattano perfettamente a una superficie piana.

Quindi se il terreno su cui si deve lavorare è ampio è bene valutare soprattutto la potenza e la cilindrata del motore. Ciò che è importante è scegliere una macchina che sia performante da questo punto di vista. Orientativamente per la cilindrata si consiglia di scegliere entro un range che va da 400 a 600 centimetri quadrati. Volendo prendere in considerazione anche lo scarico, per superfici fino a 6.000 metri quadrati si consiglia quello laterale. Mentre per una grandezza di 9.000 metri quadrati meglio optare per uno trattorino professionale a scarico posteriore.

Tagliaerba trattorino per terreno con ostacoli

Quando il terreno di lavoro presenta una serie di ostacoli è bene effettuare una scelta maggiormente ponderata della macchina. In questi casi è necessario valutare per prima cosa la larghezza di taglio della macchina e optare per quella più compatta.

Le caratteristiche migliori per questo tipo di terreno sono: compattezza e dimensioni ridotte della macchina e anche estrema manovrabilità. Tutte queste peculiarità riflettono la necessità di effettuare molte manovre e di doversi destreggiare in aree di non facile accessibilità.

La macchina che possiede tutti questi connotati è il trattorino tagliaerba rider. Questo è piccolo, compatto e maneggevole. Consente, quindi, di effettuare un lavoro molto preciso e grazie ad un ridotto raggio di sterzata rende rapide le tante manovre da fare. Infine, le macchine rider sono caratterizzate dal possedere la seduta dell’operatore al di sotto del sedile ponendo lo stesso in una posizione vantaggiosa. Difatti possedere una posizione più avanzata, al di sopra del mezzo, permette di avere un’ottima visibilità dell’area e un perfetto controllo del lavoro che si sta svolgendo.

Tagliaerba trattorino per terreno con forte pendenza

Quando è necessario lavorare su un terreno sconnesso e con forte pendenza, è fondamentale scegliere trattorini specifici, in pratica paragonabili a dei fuoristrada dalle dimensioni più ridotte. In questo caso specifico è quindi molto importante fare la scelta giusta poiché da questa dipenderà la sicurezza dell’operatore stesso.

La macchina dovrà, quindi, necessariamente essere dotata di tutta una serie di elementi di sicurezza quali: roll bar, paraurti anteriore e posteriore, protezioni laterali e cinture di sicurezza.

Rasaerba economici per piccole realtà

Solitamente le piccole abitazioni private utilizzano rasaerba elettrici oppure, volendo sfruttare soluzioni più moderne, robot tagliaerba che lavorano autonomamente, un po’ come i recenti robot aspirapolvere.

Entrambe le opzioni sono molto semplici da utilizzare e ideali per terreni di piccole metrature, senza la necessità di spendere una cifra considerevole. Riescono ad essere efficaci, chiaramente, solo su prato o erbacce (non legnose). Il trattorino, invece, ha proprio scopo e destinazione diversi, rivelandosi decisivo per grandi coltivatori con terreni di diverse migliaia di metri quadrati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here