Umidificatore migliore (Aprile 2024)

1
484
Umidificatore migliore

Quando in casa l’aria è troppo secca, a causa dei riscaldamenti accesi per troppo tempo o di un ambiente poco areato, così come quando è troppo umida, il malessere è dietro l’angolo e, quindi, un umidificatore diventa essenziale.

Un clima secco può infatti portare molti fastidi a livello respiratorio, mal di testa e insonnia ma può anche rovinare pavimenti e mobili in legno.

Ecco perché è così importante se si hanno problemi di secchezza dell’aria, far arieggiare le stanze il più possibile, anche 10 minuti ogni due ore, usare un umidificatore e cercare di mantenere negli ambienti la giusta temperatura senza esagerare ne con il calore ne con il freddo.

Ma qual’è la giusta temperatura? E il giusto tasso di umidità?

L’umidità dovrebbe sempre essere almeno del 40%.

Mentre la temperatura:

  • nelle stanze da letto dovrebbe essere orientativamente tra i 16 e i 18 gradi
  • in soggiorno o in ufficio non si dovrebbero mai superare i 20 gradi ma neanche scendere sotto i 18 gradi
  • in cucina dovrebbe avere tra i 16 e i 18 gradi
  • in bagno si può arrivare anche a 22, senza però superarli mai

Insomma, per rendere la casa davvero sicura è bene avvalersi di diversi strumenti come l’umidificatore, per l’appunto, oppure un ottimo deumidificatore nel caso invece l’umidità sia eccessiva.

Vediamo insieme come scegliere l’umidificatore perfetto.

Umidificatore migliore: i modelli scelti da noi

Abbiamo selezionato diversi modelli divisi per fasce di prezzo che possono davvero adattarsi ad un uso casalingo, ottimi per funzionalità ma soprattutto per rapporto qualità/prezzo.

Abbiamo naturalmente optato per modelli a vapore, freddo e caldo, e a ultrasuoni, tralasciando il modello evaporativo, presente in tutte le case, e quello a ultravioletti perché troppo costoso e adatto solo a casi di patologie respiratorie.

Umidificatori migliori da 200 a 100 euro

Iniziamo con i modelli di umidificatori di alto calibro, ovvero con caratteristiche davvero eccellenti.

Philips HU4803/01

Philips è un marchio davvero ottimo e non è certo una sorpresa trovarlo nella nostra lista dei modelli migliori in commercio.

Il Philips HU4803/01, sfrutta l’innovativa tecnologia NanoCloud che permette una evaporazione naturale con il 99% in meno di batteri e germi nell’aria.

Per quanto riguarda le impostazioni possiamo dire che è possibile scegliere tra diversi livelli di umidità così da poter personalizzare le diverse funzionalità.

Ottima anche la presenza di timer e di modalità sleep che elimina ogni più piccolo rumore e lo rende super silenzioso.

Perfetto per stanze anche fino a 25-30 metri quadrati.

Offerta
Philips HU4803/01 Umidificatore d'Aria, Tecnologia NanoCloud, Evaporazione Naturale, 2 L,...
  • Tecnologia nanocloud di evaporazione naturale igienicamente più...
  • Modalità automatica con sensore digitale per controllare...
  • Non funzionando a ultrasuoni, non produce l tipica nebbiolina...

Stadler Form Umidificatore Oskar

Stadler-Form-Umidificatore-Oskar

Il secondo prodotto che vogliamo presentarvi è l’umidificatore d’ambiente Stadler Form Oskar, un prodotto di alta qualità che si contraddistingue per il suo elevato livello di efficienza energetica.

Il design di Stadler Form Oskar è moderno ed elegante, in grado di integrarsi perfettamente in qualsiasi ambiente. La forma slanciata e la finitura in plastica bianca lo rendono un oggetto esteticamente piacevole e discreto, adatto sia a casa che in ufficio

Ma non è solo una questione di estetica: la forma particolare dell’umidificatore consente una diffusione uniforme del vapore nell’ambiente, garantendo un’umidità ottimale in ogni angolo della stanza.

Stadler Form Oskar è molto facile da usare: basta riempire il serbatoio dell’acqua e selezionare la modalità di funzionamento desiderata. È possibile scegliere tra tre livelli di intensità, a seconda delle esigenze personali.

Inoltre, la pulizia dell’umidificatore è molto semplice grazie al filtro interno removibile e lavabile. Basta sciacquare il filtro sotto l’acqua corrente per rimuovere le impurità e riposizionarlo all’interno dell’apparecchio.

Ma la vera forza di Stadler Form Oskar è l’efficienza energetica. Grazie alla tecnologia ad ultrasuoni, infatti, l’umidificatore è in grado di funzionare con un consumo energetico ridotto al minimo, garantendo comunque un’umidità ottimale nell’ambiente.

Inoltre, il serbatoio dell’acqua ha una capacità di 3,5 litri, sufficiente per garantire un’autonomia di funzionamento di circa 2 giorni. Ciò significa che l’umidificatore non dovrà essere riempito continuamente, garantendo un ulteriore risparmio di tempo e di energia.

Stadler Form Umidificatore Oskar, umidificatore d'ambiente a risparmio energetico per...
  • PER UN'ARIA AMBIENTE SANA Se l'aria della stanza è troppo secca,...
  • MOLTO RISPARMIO ENERGETICO L'umidificatore ricorda...
  • MODALITÀ NOTTURNA SILENZIOSA Come umidificatore ideale per le...

Umidificatori migliori da 100 a 50 euro

Proseguiamo ora con i modelli di umidificatori con un rapporto qualità-prezzo ben calibrato.

Philips HU4706/11

Philips HU4706/11 Umidificatore d'Aria

Questo modello scelto è il Philips HU4706/11, un prodotto ottimo grazie alla tecnologia NanoCloud, che aspira l’aria, la passa attraverso una ventola con filtro umido che la rende umida e allo stesso tempo la purifica.

E’ un prodotto che consuma pochissima energia, visto che viene utilizzata solo per muovere la ventola, e inoltre, rispetto ad altri modelli simili, non sa condensa.

Il serbatoio dell’acqua ha una capacità di 1,3 l ma davvero efficace per umidificare stanze più o meno grandi.

Il filtro a nido d’ape è ottimo e riesce davvero a purificare l’aria rendendola notevolmente respirabile, per il resto il Philips non ha molte altre funzioni, possiede l’autospegnimento quando finisce l’acqua e la regolazione della ventilazione, uno lento e silenzioso e l’altro veloce e più rumoroso.

Pregio del prodotto sicuramente la manutenzione, infatti pulizia periodica che è facilissima, lavaggio del serbatoio con acqua e detersivo delicato e immersione del filtro in acqua per un’ora, per igienizzarlo e liberarlo dal calcare accumulato.

Il difetto invece è il costo elevato per sostituzione filtro che si consuma mensilmente.

Philips HU4706/11 Umidificatore d'Aria con Tecnologia NanoCloud a Evaporazione Naturale,...
  • Tecnologia NanoCloud di evaporazione naturale igienicamente più...
  • Ottima flessibilità grazie alla modalità standard e modalità...
  • Non funzionando a ultrasuoni, non produce la tipica fastidiosa...

LEVOIT Classic 300S

LEVOIT-Classic-300S-Umidificatore-Ambiente

Il LEVOIT Classic 300S è stata una vera sorpresa per noi. Il design elegante si adatta perfettamente a qualsiasi ambiente e la tecnologia avanzata garantisce un’umidificazione ottimale per migliorare la qualità dell’aria.

La cosa che ci ha colpito di più di questo prodotto è la sua capacità di mantenere un livello costante di umidità nell’ambiente. Grazie al sensore di umidità integrato, l’umidificatore regola automaticamente la quantità di vapore rilasciata nell’aria, evitando così l’eccesso di umidità.

Inoltre, il LEVOIT Classic 300S è dotato di un filtro ad alta efficienza che cattura le impurità presenti nell’aria, come polvere e batteri, garantendo un’aria più pulita e salubre. Il filtro è facilmente sostituibile e garantisce una lunga durata.

Ha una capacità di 6 litri e può anche funzionare collegandolo ad ALEXA e Google Assistant, in modo da fornire un controllo a voce più conveniente.

Infine, non possiamo non menzionare la facilità d’uso di questo prodotto. Il pannello di controllo touch screen è intuitivo e permette di regolare facilmente tutte le impostazioni. Inoltre, l’umidificatore è silenzioso e non disturba durante la notte.

LEVOIT Classic 300S Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 6L Top-Fill per Bambini, con...
  • Controllo Smart con APP e Alexa: Il design, completo di WIFI e...
  • Riempire l'Acqua dall'Alto: apri il coperchio sulla parte...
  • Grande Capacità: il serbatoio d'acqua da 6L consente fino a 60...

Umidificatori migliori sotto i 50 euro

Infine ecco i modelli di umidificatori economici ma allo stesso tempo con funzionalità più che buone.

ASAKUKI Umidificatore per ambiente

ASAKUKI-Umidificatore-Ambiente

L’Umidificatore per ambienti ASAKUKI è un dispositivo che permette di aumentare l’umidità dell’aria all’interno di una stanza. Questo è particolarmente utile in inverno, quando il riscaldamento tende a seccare l’aria, causando problemi respiratori e secchezza cutanea.

Il dispositivo è molto facile da utilizzare: basta riempirlo con acqua, accenderlo e scegliere la modalità desiderata. L’ASAKUKI offre infatti diverse modalità, tra cui quella a nebbia fredda e quella a nebbia calda. Inoltre, è possibile scegliere tra diverse intensità di nebulizzazione, a seconda delle proprie esigenze.

L’ASAKUKI è anche dotato di un timer che permette di impostare il tempo di funzionamento del dispositivo. In questo modo è possibile programmarlo per spegnersi dopo un certo periodo di tempo, senza dover preoccuparsi di spegnerlo manualmente.

Questo speciale umidificatore è molto silenzioso durante il funzionamento, il che lo rende ideale per utilizzarlo durante la notte. Inoltre, il design è molto elegante e si integra perfettamente in qualsiasi ambiente.

Un altro punto a favore di questo prodotto è la sua capacità di diffondere nell’aria anche degli oli essenziali. Basta aggiungere qualche goccia di olio essenziale nell’acqua per creare un’atmosfera piacevole e rilassante.

ASAKUKI Umidificatore Ambiente Bambini Ultrasuoni 4L Grande Capacità Dura da 40H,...
  • Umidificatore ultrasonici di riempimento superiore per la camera...
  • Design accuratamente studiato: Facilita il rifornimento senza...
  • Umidificazione rapida: Umidifica l'aria secca in pochi minuti...

UBEGOOD Umidificatore 

UBEGOOD-umidificatore-ambienti

Ed eccoci all’ultimo modello che nonostante il suo prezzo davvero a buon mercato è comunque più che funzionale.

La duplice funzione di questo prodotto lo rende ancora più apprezzabile. Infatti, UBEGOOD funziona sia come un diffusore di oli essenziali che come un umidificatore ambiente.

Il diffusore UBEGOOD ha un design moderno ed elegante, con una forma arrotondata e un rivestimento in legno chiaro che si adatta perfettamente a qualsiasi ambiente. La costruzione è solida e i materiali sono di buona qualità.

È dotato di una vaschetta per l’acqua e un serbatoio per gli oli essenziali, che possono essere miscelati insieme o utilizzati separatamente. La capacità del serbatoio è di 300 ml, sufficiente per circa 8 ore di utilizzo continuo.

Il diffusore UBEGOOD è anche dotato di luci LED colorate, che possono essere utilizzate per creare un’atmosfera rilassante e calmante. Le luci possono essere impostate su un singolo colore o su una sequenza di colori che cambiano gradualmente.

Il diffusore è molto facile da utilizzare. Basta riempire la vaschetta con acqua, aggiungere qualche goccia di olio essenziale, accendere il diffusore e selezionare le impostazioni desiderate. Il controllo delle luci e della nebulizzazione è intuitivo e facile da capire.

Nessun prodotto trovato.

A questo punto, dopo aver analizzato diversi modelli di umidificatori in commercio con le loro specificità, passiamo ad analizzare le caratteristiche importanti da valutare per scegliere quello che fa per noi.

Umidificatore migliore: le sue caratteristiche

Prima di tutto è bene chiarire che, dovete valutare alcune caratteristiche che l’umidificatore deve avere, oltre naturalmente ad un prezzo conveniente.

Ma quali sono gli aspetti da valutare per l’acquisto per miglior umidificatore in commercio?

Non basta scegliere solo quale modello avere?

Ebbene no, per far un buon acquisto è necessario ad esempio valutare le funzioni che deve avere l’elettrodomestico, i consumi e l’immissione di vapore.

Inoltre, il consiglio generale è anche quello di avvalersi di strumenti che possano garantire un perfetto controllo della temperatura e delle diverse condizioni dell’atmosfera della casa. Ad esempio, è sempre più usato l’utile termostato wifi per regolare e controllare tutto anche da fuori casa.

Umidificatore migliore: le diverse tipologie

Se siete alla ricerca di umidificatore, la prima cosa che dovete sapere è che in commercio ne esistono di vari modelli e non tutti fanno al caso vostro, infatti molto dipende dall’utilizzo che dovete farne e dalla stanza in cui dovete posizionarlo.

Vediamo un po’ di chiarirci le idee insieme.

L’umidificatore più utilizzato sicuramente è quello evaporativo, che altro non è, che una vaschetta con l’acqua che si appoggia sopra le fonti di calore.

In poche parole gli umidificatori che abbiamo appesi sui termosifoni. Costo bassissimo, limitata quantità di umidità e inadatto ad ambienti in cui l’umidità arriva dai muri.

L’umidificatore a vapore invece riscalda l’acqua fino all’ebollizione e poi viene immessa nell’ambiente.

E’ ottimo perché grazie all’ebollizione si tolgono i batteri e quindi l’aria è distribuita totalmente pulita e senza bisogno che passi da filtri.

L’handicap è che si deve utilizzare sempre acqua dolce perché il calcare potrebbe intasare il macchinario e inoltre non è molto adatto all’utilizzo estivo perché comunque riscalda l’ambiente.

Può essere utilizzato anche con olii essenziali ma può essere pericoloso perché se cade o viene toccato da un bambino può provocare scottature.

Per il resto è silenzioso anche se all’accensione emette comunque un suono.

I costi possono variare dai 35 euro ai 50 euro.

L’umidificatore a ultrasuoni invece è davvero silenzioso, si può regolare il flusso di vapore, consuma poca energia ed è indubbiamente il modello più funzionale, anche se è bene optare per uno con filtro anticalcare perché diversamente il calcare verrebbe rilasciato nell’aria.

Il funzionamento è semplice, gli ultrasuoni colpiscono l’acqua e la trasformano in nebbiolina di vapore freddo.

Ovviamente questo modello richiede di essere pulito regolarmente.

I prezzi come per il modello precedente, partono da 35 euro per arrivare anche a 100 euro.

Per finire esiste il modello a raggi ultravioletti, tramite le lampade a raggi UV si uccidono i microbi presenti nell’acqua e si immette vapore caldo o freddo, a scelta, nell’ambiente.

E’ ottima per i malati o per i bambini ma molto difficile da trovare e le lampade hanno una vita molto breve, sono da cambiare circa ogni mese. Di conseguenza questi umidificatori sono costosi sia da acquistare che da mantenere.

Umidificatore migliore: la sua portata

La seconda cosa da valutare, secondo noi, nell’acquisto di un umidificatore è la portata dello strumento, vale a dire la densità di vapore che produce.

Sul retro degli umidificatori solitamente si trova molto facilmente la portata, è bene chiarire che più è elevata più l’emissione di vapore e naturalmente prima di consuma l’acqua.

Naturalmente per stanze grandi è necessaria una portata maggiore, per stanze piccole è sufficiente anche una portata minore.

Umidificatore migliore: la sua igrometria

Questo aspetto è rilevante visto che stiamo parlando di umidità.

L’igrometria è la funzione che permette di modulare il tasso di umidità, è importantissimo che l’umidificatore che scegliate abbia questa funzione, così da poterlo modulare a seconda della giornata o del riscaldamento.

I modelli di umidificatori più evoluti hanno addirittura un rivelatore di umidità, l’igrostato, che permette di aumentare, diminuire o spegnere lo strumento a seconda del tasso di umidità da noi scelto.

Umidificatore migliore: le sue funzioni accessorie

Naturalmente anche gli umidificatori, come tutti gli elettrodomestici, oltre alla loro naturale funzione, possono essere dotati di extra.

A esempio esistono modelli dotati di parti che:

  •  rallentano il proliferare dei batteri
  • altri possono essere programmati così da accendersi e spegnersi autonomamente
  • altri ancora permettono di scegliere la durata della vaporizzazione o la ionizzazione

Tutte funzioni che, nell’insieme, possono fare la differenza.

Conclusioni

Si conclude qui il nostro tour tra gli umidificatori in commercio e tra i modelli da noi selezionati. Per correttezza ci sentiamo di dire, che indipendentemente dal modello scelto, è bene che abbiate cura dell’umidificatore perché sono elettrodomestici davvero molto delicati e sono funzionali per la nostra salute solo se usati nel modo giusto.

Quindi è bene sempre ricordarsi di cambiare l’acqua ogni volta che si usa, così da evitare formazione di batteri che si diffonderebbero poi nell’ambiente. Pulite ogni due settimane l’umidificatore così come consigliato dalla casa produttrice, pulite le parti fredde per evitare muffe e cambiate regolarmente i filtri se richiesto.

Detto questo, speriamo di esservi utili nella scelta del vostro umidificatore, che le nostre annotazioni possano aiutarvi a valutare tutto ciò che il mercato offre e chissà che tra i modelli da noi selezionati non ci sia proprio il modello che fa per voi. Per informazioni e consigli il nostro team resta vostra completa disposizione.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here