Yogurtiera migliore • Prezzi, consigli ed offerte • 2019

0
140
Yogurtiera migliore

Lo yogurt è un alimento decisamente sano e nutriente. Lo è ancora di più, poi, se preparato in casa con gli ingredienti che preferisci.

Detta così sembra una cosa estremamente difficile. D’altronde lo yogurt necessita di una preparazione specifica e di alcune procedure che sembrano quasi impossibili da riprodurre tra le proprie mura domestiche.

In realtà tutto ciò è semplicissimo se si possiede una yogurtiera.

La yogurtiera è un elettrodomestico davvero utile che ti consente di avere yogurt freschi e buoni sempre pronti, basta solo premere un semplice bottone.

La cosa ti sta incuriosendo lo sappiamo, e se sei capitato in questo articolo significa che l’idea di acquistarne una già è tra i tuoi pensieri.

Ecco quindi che abbiamo creato per te una guida completa in cui potrai apprendere tutti i parametri fondamentale da osservare per fare un acquisto a dir poco perfetto.

Yogurtiera migliore: le sue caratteristiche

La yogurtiera altro non è che un apparecchio volto alla creazione, appunto dello yogurt.

Lo yogurt è un alimento che necessita di alcuni batteri al suo interno, chiamati batteri lattici.

Questi batteri non sono ovviamente nocivi, anzi sono estremamente utili per la nostra salute.

Bisogna però dire che necessitano di particolari condizioni per proliferare e rendere così lo yogurt davvero genuino.

La yogurtiera ha proprio la funzione di ricreare queste condizioni.

Con questo apparecchio potrai scegliere tu ogni volta che frutta o ingredienti inserire nel tuo yogurt.

Ogni volta potrai sbizzarrirti a provare nuove combinazioni, in cui gusto ed energia trovano un connubio perfetto.

Banana, kiwi, mela, frutta secca, miele, cioccolato e molto altro ancora.

Ogni componente della famiglia potrà decidere la sua preferenza.

Cerchiamo di scoprire qualcosa di più a riguardo approfondendo caratteristica per caratteristica.

 

Yogurtiera migliore: le sue tipologie

Prima di tutto dobbiamo fare chiarezza sulle diverse tipologie che puoi trovare in commercio.

Se hai già dato un’occhiata al mercato ti sarai già reso conto che vi sono alcune yogurtiere munite di vasetti ed altra munite di caraffa.

La yogurtiera a caraffa è sicuramente più compatta ed occupa quindi meno spazio. Ha però lo svantaggio di non poter creare più gusti diversi allo stesso tempo. Inoltre dovrai essere tu poi a dividere lo yogurt in porzioni.

La yogurtiera in vasetti, invece, è composta da un recipiente più voluminoso in cui potrai inserire diversi vasetti al suo interno. Questa composizione ti permette di variare nei gusti dello yogurt.

A dire il vero non vi è una tipologia migliore o peggiore.

Di certo la yogurtiera in vasetti ha una versatilità maggiore, ma se non ti interessa variare molto nei gusti ecco che anche la yogurtiera a caraffa è più che ottima.

 

Yogurtiera migliore: la sua struttura

Ora che sai quali tipologie tu puoi trovare davanti, sei pronto per analizzare meglio anche la struttura della yogurtiera.

Per quanto riguarda l’aspetto strutturale di questo apparecchio vi sono poche, ma importanti, cose da valutare.

Prima di tutto devi valutare lo spazio che hai a disposizione in cucina. Solo dopo questa valutazione potrai capire verso quale tipologia, e quale dimensione, puoi indirizzarti.

Una volta appreso questo puoi passare ad osservare anche altri elementi.

Ad esempio devi valutare il coperchio.

Il coperchio è molto importante e non deve mai essere aperto mentre la yogurtiera è in funzione.

Proprio per questo, optare per un modello con coperchio trasparente, ti dà la possibilità di vedere la fermentazione ed il svolgersi del tutto senza doverlo mai sollevare.

Altro elemento fondamentale è poi la capacità che la yogurtiera ha.

La capacità ovviamente varia anche in base alla tipologia:

  • yogurtiera a caraffa, in media ha una capacità di 1 litro di yogurt
  • yogurtiera in vasetti, in genere è munita di vasetti da 125 grammi o 150 grammi. Alcune hanno poi anche vasetti di diverse dimensioni

Non solo questi però gli aspetti strutturali da valutare.

Devi sapere infatti che, durante la fermentazione, è bene che la yogurtiera resti il più ferma e stabile possibile. Proprio per questo è utile acquistare un modello che abbia dei piedini antiscivolo.

 

Yogurtiera migliore: la sua prestazione

Partendo dal presupposto che una yogurtiera ha come funzione principale il mantenere la temperatura di 40° per un lasso di tempo sufficiente alla fermentazione, è ovvio che anche la sua potenza e prestazione deve essere un attimo esaminata.

Per quanto riguarda la potenza, in linea generale, il wattaggio non è mai eccessivamente alto.

Il parametro si aggira sempre sui 15 W. Quando si trova un wattaggio superiore di solito è perché si tratta di una yogurtiera che permette la produzione di altri alimenti, come ad esempio il formaggio spalmabile.

Stessa cosa per il tempo di preparazione, per cui non troverai grandi differenze tra i vari modelli. D’altronde la fermentazione richiede un tempo ben definito che va dalle 8 alle 12 ore.

 

Yogurtiera migliore: le sue funzioni

Altra caratteristica da valutare sono poi le diverse funzioni che una yogurtiera può avere.

Alcune di queste funzioni sono davvero indispensabili in quanto il tempo di preparazione di uno yogurt è davvero lungo.

Scopriamo meglio quali possono essere, così da comprenderne un po’ meglio anche l’importanza.

  • Autospegnimento. Potremo definirla come la funzione regina che non deve mai mancare in nessun modello. In pratica l’apparecchio si spegnerà in maniera autonoma una volta che la fermentazione è terminata.
  • Timer. Altra funzione davvero importante in quanto ti offre la possibilità di impostare un determinato orario per la fine della preparazione dello yogurt.
  • Display. Davvero utile in quanto ti permette di vedere le diverse tempistiche e le diverse funzioni attive.

Come puoi vedere le funzioni non sono poi molte, ma tutte giocano un ruolo importante nella praticità d’utilizzo dell’apparecchio.

 

Yogurtiera migliore: i suoi accessori

Infine eccoci a scoprire anche gli accessori che puoi trovare inclusi nella confezione.

Attenzione però, per quanto in linea di massima siano inclusi, è sempre meglio controllare prima dell’acquisto. Qualche raro modello potrebbe avere gli accessori venduti separatamente.

Gli accessori però variano anche in base alla tipologia.

Una yogurtiera a caraffa ha in sé un unico accessorio: il coperchio.

Inoltre il coperchio in questa tipologia ti permette di riporre la caraffa direttamente in frigorifero senza nemmeno dover travasare lo yogurt. A livello igienico è sicuramente migliore.

Una yogurtiera in vasetti, invece, è composta da molti altri accessori.

In primis troverai appunto i vasetti, ognuno munito del suo apposito coperchio.

I vasetti possono essere in plastica oppure in vetro.

A dire il vero, per la maggior parte dei casi, li troverai in vetro. D’altronde è un materiale che ha un deterioramento decisamente minore rispetto alla plastica. Inoltre, il vetro, è anche facilmente lavabile in lavastoviglie.

Ti farà felice sapere anche che, alcuni modelli, sono forniti di ben due set di vasetti, ed inoltre anche di vasetti di diverse grandezze.

Per i modelli che possono fare anche i formaggi cremosi, inclusi nella confezione, troverai dei vasetti appositi con dei forellini, per far fuoriuscire l’acqua che si andrà a creare durante la preparazione. Il loro nome tecnico è: fuscelle.

Infine, i modelli più completi, hanno anche un datario per scrivere, mano a mano, gusto e data di ogni yogurt.

 

Yogurtiera migliore: i modelli scelti da noi

Ora il mondo delle yogurtiere non ha davvero più segreti per te, e sei quindi pronto per acquistare il modello perfetto per te e creare finalmente degli yogurt sani e genuini.

I modelli in commercio sono davvero molti, ed alcuni bisogna anche ammettere si somigliano molto.

Ci sono però piccoli dettagli che possono fare la differenza. Proprio per questo abbiamo pensato fosse giusto darti un ulteriore aiuto e stilarti una lista delle migliori yogurtiere in commercio.

Abbiamo inserito sia la tipologia a caraffa che la tipologia in vasetti, così che tu possa decidere in completa serenità.

Il tutto lo troverai, poi, diviso in fasce di prezzo.

 

Yogurtiera in vasetti migliore ad alto profilo: CuisinArt YM400E

yogurtiera CuisinArt YM400ECome primo modello abbiamo deciso di inserire un apparecchio davvero top.

Una yogurtiera che può fare anche formaggi cremosi, per una versatilità ancora maggiore in cucina.

Ha una potenza pari a 40 W, d’altronde per fare anche i formaggi necessita di una forza maggiore.

È munita di timer e display LCD dove potrai vedere la funzione impostata ed il tempo rimanente per la fine della preparazione.

Ha anche la funzione di autospegnimento per un utilizzo più sicuro e pratico.

All’interno nella confezione troverai 6 vasetti da 125 ml con relativo coperchio, 2 vasetti da 250 ml sempre con relativo coperchio, fuscelle per i formaggi ed un comodo ricettario.

Il costo è di 99 euro.

 

Yogurtiera in vasetti con migliore rapporto qualità-prezzo: Moulinex YG231E

yogurtiera Moulinex YG231EEcco un altro apparecchio davvero ottimo per fare i tuoi yogurt preferiti, ed il tutto con un prezzo decisamente ben calibrato.

Una yogurtiera con una potenza di 13 W ed un timer usufruibile fino a 15 ore.

Ha un piccolo display elettronico che ti aiuta nel suo funzionamento e ti fa vedere anche il tempo rimanente per la fine della preparazione.

Munita di funzione di autospegnimento ti assicura poi una maggiore praticità nel suo utilizzo.

La confezione include già 7 vasetti in vetro da 160 ml. Il punto di forza di questi vasetti è il coperchio in cui puoi indicare il giorno selezionando il numero esatto grazie ad una rotellina.

Nonostante sia una yogurtiera in vasetti è compatta e facile da riporre.

Il costo è di 72,90 euro.

 

Yogurtiera in vasetti economica migliore: Ariete 626 Yogurella

yogurtiera Ariete 626 YogurellaUn altro apparecchio in vasetti, ma questa volta con un prezzo davvero a buon mercato.

Con una potenza pari a 20 W ti assicura yogurt perfetti in circa 12 ore.

Nella confezione troverai 6 vasetti in vetro dalla capacità di 160 ml. Sono tutti muniti di coperchio a vite e possono anche essere lavati comodamente in lavastoviglie.

Molto basica nel suo utilizzo, in quanto non ha grandi funzioni accessorie.

Tuttavia è perfetta se non sei alla ricerca di apparecchi altamente tecnologici ma desideri comunque un risultato finale ottimo.

Il costo è di 29,90 euro.

 

Yogurtiera a caraffa migliore: Ariete Yogurella Yogurtiera

Ariete Yogurella YogurtieraInfine, come promesso, ecco anche un apparecchio a caraffa.

Un modello con una potenza pari a 20 W.

Molto compatta e versatile, in quanto ti consente di scegliere tra due cestelli a seconda della tua necessità: un cestello da 1 litro ed un cestello da 1,5 litri.

Entrambi i cestelli possono essere riposti nell’immediato in frigorifero con l’apposito coperchio.

La preparazione dura 12 ore ed una spia luminosa ti farà capire quando è ancora in funzione e quando no.

Interessante poi l’accessorio incluso nella confezione che ti permette di preparare anche dello squisito yogurt greco.

Il costo è di 22 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here